Pistacia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pistacia
Pistacia lentiscus flower.jpg
Lentisco (Pistacia lentiscus)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Sapindales
Famiglia Anacardiaceae
Genere Pistacia
Specie

vedi testo

Pistacia è un genere della famiglia delle Anacardiaceae che comprende specie legnose sempreverdi o decidue.

Il genere comprende specie distribuite nella regione mediterranea fino alle Canarie, nell'Asia centrale fino alla Cina e anche in Nord America (Messico e Texas).

Sono presenti nel territorio italiano allo stato selvatico ad esempio il lentisco (Pistacia lentiscus, da cui si ricava una resina edule detta mastice di Chio) ed il terebinto (Pistacia terebinthus). Importante, soprattutto in Sicilia, la coltura del pistacchio (Pistacia vera). Sono tutte specie di climi caldi e secchi.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Il genere comprende arbusti e piccoli alberi. Le foglie sono alterne e pennato-composte. I fiori unisessuali e portati su individui separati, sono raccolti in infiorescenze ascellari. Quasi tutte le specie sono dioiche con l'eccezione, recentemente scoperta, di Pistacia atlantica [1]. I frutti sono drupe ovoidali.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ İsfendiyaroğlu, M. & E. Özekera. (2009). Inflorescence features of a new exceptional monoecious Pistacia atlantica Desf. (Anacardiaceae) population in the Barbaros Plain of İzmir/Turkey. International Journal of Plant Production 3:3.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica