Pirog

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pirog
Kurnik russa farcita con gallina, funghi e riso
Kurnik russa farcita con gallina, funghi e riso
Origini
Luoghi d'origine Russia Russia
Ucraina Ucraina
Dettagli
Categoria piatto unico
Varianti
  • Kulebjaki
  • Pirožki
  • Kurnik
  • Nakrepok
  • Rasstegaj
 

Il pirog (in russo: пирог? ascolta[?·info], plurale пироги /pira'gi/) è una pietanza di pasta ripiena, dolce o salata, cotta al forno o fritta. Esiste una grandissima quantità di ricette di pirog: le variazioni riguardano la pasta (può essere usata pasta lievitata, pasta frolla o pasta sfoglia), il ripieno (dove può essere utilizzato ciò che più piace) e l'aspetto esteriore (i piroghi possono essere chiusi, aperti o fatti con la sfoglia)[1][2].

Alcuni pirog vengono serviti in determinate occasioni, per esempio durante banchetti funebri o domande di matrimonio; in Russia il pirog è considerato il simbolo del focolare domestico.

Piroghi russi[modifica | modifica sorgente]

Nella cucina russa il pirog viene preparato con pasta non dolce e solitamente ha una forma oblunga. Inoltre, durante la Quaresima, la pasta viene preparata con olio vegetale invece che con il burro. Esistono poi vari generi di pirogi:

  • Kulebjaki: piroghi aperti con ripieno di carne, pesce, funghi, bacche o cavolo.
  • Pirožki: piccoli piroghi.
  • Kurnik: pirog con pollo e kaša.
  • Piroghi dolci con miele, marmellata o bacche.
  • Nakrepok: pirog con kaša friabile e coperto di pesce pregiato salato.
  • Rasstegaj: piroghi di pasta lievitata, aperti e con vari ripieni

Altri generi di pirog[modifica | modifica sorgente]

In Francia è diffuso un tipo di pirog aperto, fatto di pasta non dolce e chiamato quiche.

In Ossezia, invece, il pirog è una pietanza immancabile sulla tavola delle feste

Negli Stati Uniti, il termine 'Pierogi' oppure 'Perogi' è spesso utilizzato per identificare tutti i tipi di pasta ripiena tipica dell'Est Europa, senza distinguerli per formato, grandezza o tipo di ripieno. Questo è uno errore perché il termine 'Pierogi' è di per sé Slavo e significa "torte", che sono cotte oppure fritte, ma mai bollite in acqua, con l'eccezione delle nazioni Slave più occidentali, come la Polonia, dove i vareniki russi vengono chiamati Pierogi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mark McWilliams, Pierogis in The Story behind the Dish: Classic American Foods, ABC-CLIO, 2012, p. 169, ISBN 031338510-6.
  2. ^ Pietro Fré, Russkaja Dushà, Anima Russa. Guida per conoscere ed amare russi ed ucraini, Simonelli Editore, 2008, p. 403, ISBN 887647305-X.