Pirocinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La pirocinesi (dal greco πυρ "fuoco" e κίνησις "movimento") è la ipotetica capacità psicocinetica di controllare il fuoco e/o incendiare un oggetto con la forza del pensiero, senza l'ausilio di alcun mezzo fisico.

Alcuni ritengono che un soggetto che possiede questo "dono" sia in grado di convogliare la propria "energia psichica" in un punto particolare, che può essere un oggetto o anche un essere vivente. L'energia così convogliata si scaricherebbe sprigionando un piccolo incendio. Altri sostengono che la pirocinesi sia la capacità di far vibrare la materia a livello submolecolare, creando un attrito considerevole tra le particelle che la compongono; questo attrito genera calore che si sprigiona, conseguentemente, in un incendio della massa coinvolta (il che spiega in modo più esatto la parola cinesi, movimento, intesa appunto come il movimento degli atomi per mezzo della mente).

La pirocinesi, a volte erroneamente confusa con il fenomeno della combustione spontanea, non è mai stata dimostrata scientificamente e pertanto è solitamente fatta rientrare, assieme alle altre facoltà paranormali, nell'area della pseudoscienza.

L'abilità pirocinetica è sovente utilizzata nella narrativa fantascientifica, come ne L'incendiaria di Stephen King, e nei fumetti, in cui si trovano molti personaggi in grado di generare il fuoco, come la Torcia Umana, e di manipolarlo, come Pyro o Akatsuki Kain (架院 暁 Kain Akatsuki?), soprannominato Wild nel manga e anime Vampire Knight o di avere il completo controllo dell'elemento come Portgas D. Ace nel manga e anime ONE PIECE grazie all'abilità del frutto del diavolo Rogia (Mera Mera No Mi), invece nei videogiochi la pirocinesi è utilizzata soprattutto da Blaze the cat uno dei personaggi principali della serie Sonic the Hedgehog