Pipistrellus wattsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pipistrellus wattsi
Immagine di Pipistrellus wattsi mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Genere Pipistrellus
Specie P.wattsi
Nomenclatura binomiale
Pipistrellus wattsi
Kitchener, Caputi, & Jones, 1986

Pipistrellus wattsi (Kitchener, Caputi, & Jones, 1986) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi endemico della Nuova Guinea.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 34,5 e 40,7 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 28 e 32,8 mm, la lunghezza della coda tra 19,4 e 31,6 mm, la lunghezza del piede tra 5,4 e 8,1 mm, la lunghezza delle orecchie tra 9,4 e 12 mm e un peso fino a 3,4 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le parti dorsali sono brunastre, mentre le parti ventrali sono giallo-rosate. La base dei peli è ovunque nera. Il muso è largo, con due masse ghiandolari sui lati. Gli occhi sono piccoli Le orecchie sono larghe, arrotondate e ben separate tra loro. Il trago è curvato in avanti, con la punta arrotondata e un lobo triangolare alla base posteriore. Le membrane alari sono bruno-nerastre e attaccate posteriormente alla base del quinto dito del piede. La coda è lunga ed inclusa completamente nell'ampio uropatagio, il quale è leggermente ricoperto di peli giallo-rosati.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia in piccoli gruppi fino a 20 individui sotto i tetti di edifici.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti catturati in volo.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nella parte sud-orientale di Papua Nuova Guinea e sull'isola di Samarai.

Vive nelle pianure costiere fino a 200 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato che si tratta di una specie adattabile che sopravvive in habitat disturbati sebbene l'areale sia limitato, classifica P.wattsi come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Bonaccorso, F. & Pennay, M. 2008, Pipistrellus wattsi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Pipistrellus wattsi in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Bonaccorso, 1998

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tim F. Flannery, Mammals of New Guinea, Cornell University Press, 1995, ISBN 9780801431494.
  • Frank J. Bonaccorso, Bats of Papua New Guinea, Conservation International, 1998, ISBN 9781881173267.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi