Pipistrellus sturdeei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pipistrellus sturdeei
Immagine di Pipistrellus sturdeei mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Tribù Pipistrellini
Genere Pipistrellus
Specie P.sturdeei
Nomenclatura binomiale
Pipistrellus sturdeei
Thomas, 1915

Pipistrellus sturdeei (Thomas, 1915) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi endemico di un'isola del Giappone.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo di 37 mm, la lunghezza dell'avambraccio di 30 mm, la lunghezza della coda di 31 mm, la lunghezza del piede di 6 mm e la lunghezza delle orecchie di 7,7 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il colore generale del corpo è nerastro. Le orecchie sono relativamente corte e rotonde, con il margine interno arrotondato alla base, mentre quello esterno è diritto all'estremità e leggermente convesso alla base, con un lobo antitragale ben sviluppato. Il trago ha l'estremità arrotondata e un lobo basale triangolare. Le ali sono marroni scure ed attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi. Il calcar ha un piccolo lobo terminale. L'estremità della lunga coda si estende leggermente oltre l'ampio uropatagio.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è conosciuta soltanto da un esemplare femmina catturato probabilmente sull'isola di Haha Jima, nelle Isole Ogasawara alla fine del XIX secolo ed ora conservato presso il Natural History Museum di Londra con numero di catalogo BM(NH) 1891.2.2.3.

Alcuni autori ritengono la località d'origine di questo individuo errata e che probabilmente questa specie non è mai stata presente su alcuna isola del Giappone.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato che questa specie è conosciuta soltanto dall'olotipo e che il suo areale non è ancora ben definito, classifica P.sturdeei come specie con dati insufficienti (DD).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Maeda, K. 2008, Pipistrellus sturdeei in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Pipistrellus sturdeei in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Yoshiyuki, 1989

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • M. Yoshiyuki, A Systematic study of the Japanese Bats, National Science Museum, Tokyo, 1989.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi