Piotr Lachert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Piotr Lachert (Varsavia, 5 settembre 1938) è un compositore polacco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Si è laureato presso la Scuola Media Statale Superiore di Musica di Varsavia (1961) con il prof. Jan Ekier, ha studiato alla Scuola Superiore di Musica di Hannover (1968) e al Conservatorio Reale di Bruxelles (musica da camera con Louis Poulet e direzione d'orchestra con René Defossez, 1969). Ha inoltre studiato con Vlado Perlemuter a Parigi (1964-1965) e Wanda Wiłkomirska a Lodz (1966-1967).

Ha vinto, nel 1961, il primo premio al festival "Ignacy Paderewski Piano Competition" di Bydgoszcz in Polonia.

È stato professore al Conservatorio Reale di Bruxelles (1974-1978). Dal 1992 al 2001 è stato professore di pedagogia del pianoforte presso l'Accademia Musicale Pescarese.

Nel 1982-1984 ha messo a punto un sistema computerizzato di composizione chiamato "Letter Music".

Fondatore e direttore negli anni 1973-1991 del Théâtre Européen de Musique Vivante! (TEMV!) a Bruxelles.

Negli anni 1997-2005 ha organizzato il concorso "Premio Città di Pescara".

Come poeta, nel 2004, ha ricevuto il premio di poesia al concorso "D'Annunzio - Michetti". Nel 2008, ha pubblicato il primo libro, "Otto racconti erotici e quaranta no".

Dal 2007, la fondazione che porta il suo nome "Fondation Lachert Bruxelles" si dedica alla cura delle sue opere musicali e letterarie.

Ha composto musica per il teatro, sonate da camera, concerti per violino e pianoforte, opere (Aroma Tre). Dal 1977 ha la cittadinanza belga e dal 1992 vive in Italia, a Pescara.

[modifica | modifica sorgente]

Clicca su Mostra per visualizzare il catalogo

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]