Piophilidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mosca del formaggio
Piophilia casei british entymology detail.jpg
Piophila casei (illustrazione)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Diptera
Sottordine Brachycera
Coorte Cyclorrhapha
Sezione Schizophora
Sottosezione Acalyptratae
Superfamiglia Tephritoidea
Famiglia Tephritidae
Sottofamiglia Dacinae
Tribù Dacini
Genere Bactrocera
Specie Piophilidae, Neottiophilidae, Thyreophoridae
Nomi comuni

Mosca del formaggio

Le mosche del formaggio sono membri della famiglia Piophilidae delle mosche (ditteri), insieme a Neottiophilidae e Thyreophoridae. La maggior parte di queste sono insetti spazzini di prodotti animali e funghi. Il membro più noto della famiglia è la Piophila casei. Si tratta di una piccola mosca, lunga circa 4 mm., presente in tutto il mondo. La larva della mosca infesta i salumi, il pesce affumicato, i formaggi, e animali in decomposizione. Infatti l'entomologia forense utilizza la presenza di larve di Piophila casei per stimare la data del decesso, poiché non depongono uova nei cadaveri fino a tre-sei mesi dal decesso.

La larva è di circa 8 mm di lunghezza ed ha una notevole capacità di saltare – se disturbato, questo minuscolo verme può saltare fino a 15 cm in aria. In Sardegna le larve sono introdotte intenzionalmente nel formaggio pecorino per produrre il tipico casu marzu.

Se mangiate (accidentalmente o no), le larve possono passare attraverso il sistema digestivo (gli acidi dello stomaco umano non riescono ad ucciderle tutte) e vivere per qualche tempo negli intestini. Queste larve di mosca sono la principale causa di miasi negli esseri umani, e sono l'insetto di più frequente riscontro a livello dell'intestino umano. Le larve possono causare gravi lesioni nel tentativo di perforare le pareti intestinali. I sintomi comprendono nausea, vomito, dolore addominale e diarrea sanguinolenta.

Il corpo della mosca adulta è nero, blu-nero o bronzo, con tocchi di giallo sulla testa, le antenne, e le zampe. Le ali sono iridescenti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • McAlpine JF. 1977. A revised classification of the Piophilidae, including 'Neottiophilidae' and 'Thyreophoridae' (Diptera: Schizophora). Memoirs of the Entomological Society of Canada 103: 1-66
  • McAlpine JF. (ed.) 1989. Manual of Nearctic Diptera (Vol. 3). Agriculture Canada Monograph No. 32.
  • Ozerov, 2000. Piophilidae. In: Papp, L. & Darvas, A. (eds). Contributions to a Manual of Palaearctic Diptera. Appendix Volume.
  • Science Herald, Budapest.pp 355–365. ISBN 963-04-8840-X
  • Shtakel'berg, A.A. Family Piophilidae in Bei-Bienko, G. Ya, 1988 Keys to the insectsof the European Part of the USSR Volume 5 (Diptera) Part 2 English edition

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi