Pinus monticola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pino bianco occidentale
Pinus monticola1.jpg
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Pinus
Sottogenere Strobus
Specie P. monticola
Nomenclatura binomiale
Pinus monticola
Douglas ex. D. Don

Il pino bianco occidentale, detto anche pino argentato, è un pino che cresce nelle montagne degli Stati Uniti e del Canada occidentali.

È molto simile al pino bianco americano. Differisce da questo per le pigne più grandi, per la maggiore durata delle foglie (due-tre anni anziché uno e mezzo-due anni) e per crescere in addensamenti più fitti.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Pigne e foglie

È un albero di grandi dimensioni, alto normalmente 30-50 metri ed eccezionalmente fino a 70 metri. Come in tutti i pini le foglie sono aghiformi e in gruppi di cinque, con una guaina decidua. Gli aghi sono strettamente serrati e lunghi 5-13 cm.

Le pigne sono lunghe 12-30 cm e affusolate, con diametro di 3-4 cm quando sono chiuse e 5-8 cm aperte, con scaglie sottili e flessibili. I semi sono piccoli, lunghi 4-7 mm e dotati di un'aletta lunga 15-20 mm.

I rami si raggruppano in volute regolari e spuntano con la frequenza di uno all'anno.

Habitat e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso negli Stati Uniti e nel Canada occidentali, in particolare nella Sierra Nevada, nelle Montagne Costiere e nelle Montagne Rocciose settentrionali. In alcune aree, particolarmente in Oregon e nello stato di Washington, si può trovare anche al livello del mare.

Oltre ad essere stato oggetto in passato di molti abbattimenti per la produzione di legname, è molto soggetto alla ruggine del pino bianco (Cronartium ribicola), un fungo introdotto accidentalmente dall'Europa nel 1909. L'United States Forest Service stima che il 90% di questa specie è stato ucciso da questo fungo ad ovest della Catena delle Cascate.

Alcuni esemplari hanno una resistenza genetica a questo fungo e il servizio forestale degli Stati Uniti ha in atto un programma di reimpianto di pino bianco occidentale con semi provenienti da tali esemplari.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Il suo legno è impiegato come materiale da costruzione. La presenza di nodi lo rende però meno adatto di quello dell'abete o del peccio per impieghi di falegnameria. è usato anche per fare ponteggi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pinus monticola in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]