Pinto da Costa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jorge Nuno de Lima Pinto da Costa (Porto, 28 dicembre 1937) è un imprenditore e dirigente sportivo portoghese. È il presidente sportivo con più titoli al mondo.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Diventò presidente del Porto il 17 aprile 1982, e durante gli anni della sua presidenza, il club lusitano ottenne diversi risultati sia in patria, come i cinque Scudetti consecutivi vinti dal 1994-1995 al 1998-1999, che all'estero, come la Coppa dei Campioni 1986-1987 e la Coppa Intercontinentale 1987.

Nel 2002 ingaggiò come allenatore José Mourinho e nel biennio successivo il club vinse due Scudetti, una Coppa di Portogallo, una Supercoppa di Lega, una Coppa UEFA e una Coppa dei Campioni, diciassette anni dopo il primo successo.

Nel 2008, nonostante la vittoria in Campionato, il club venne coinvolto nello scandalo denominato Fischietto d'oro, relativo ad alcuni casi di illecito sportivo avvenuti nella stagione 2003-2004: al termine dell'inchiesta la Federazione lusitana penalizzò la società di 6 punti e Pinto da Costa fu squalificato due anni per illecito sportivo[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 30 anos de FC Pinto da Costa - Expresso.pt
  2. ^ Taccuino

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Largos Dias Têm 100 Anos, 2005

Controllo di autorità VIAF: 48676083 LCCN: n2007026994