Pinocchietto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una ragazza con un paio di pinocchietti.

Il pinocchietto o pinocchietti è un termine utilizzato per indicare l'indumento che negli anni cinquanta veniva chiamato pantalone alla Capri.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tale indumento fu disegnato dalla stilista Sonja de Lennart[1][2][3], nel 1948, e divennero famosi nel mondo grazie allo show televisivo The Dick Van Dyke Show in cui il personaggio di Laura Petrie (interpretata da Mary Tyler Moore) li indossava abitualmente. Tuttavia già negli anni cinquanta erano già stati abbondantemente diffusi nell'isola di Capri[4] (da cui prendono il nome), e nei principali luoghi di villeggiatura estiva.

Una delle prime testimonial di questa moda fu Brigitte Bardot. In anni più recenti, si ricorda Uma Thurman nel film Pulp Fiction, ed il tennista Rafael Nadal.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un tipo di pantaloni, normalmente estivi, le cui gambe terminano a metà polpaccio. Di recente il design dell'indumento è stato cambiato e la lunghezza dei pantaloni è stata accorciata. Benché nati come indumento femminile, in tempi recenti sono stati largamente adottati anche dagli uomini, principalmente in Europa e America latina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1] - Mueller Science/University of Zuerich - 1929: Hot pants – 1944: Fahrradhosen - 1947: Blue Jeans - 1948: Capri-Hose [Capri Pants] – (1900) 1952: Bermuda shorts: 1948 hatte die deutsche Modedesignerin Sonja de Lennart - welche häufig in Capri zu Gast war - in ihrer „Capri Collection“ enganliegende, dreiviertellange Hosen mit einem kurzen seitlichen Schlitz vorgestellt. (German)
  2. ^ - Mueller Science/University of Zuerich - Caprihosen [Capri Pants] (invented by Sonja de Lennart 1948) (German)
  3. ^ - Capri Pants: A Timeless Fashion Trend
  4. ^ THE BOSTON GLOBE, 06/29/2008, "Ancient Capri Still Casts Its Powerful Spell"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda