Piliocolobus preussi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colobo rosso di Preuss[1]
Preuss's red colobus.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Colobinae
Genere Piliocolobus
Specie P. preussi
Nomenclatura binomiale
Piliocolobus preussi
(Matschie, 1900)

Il colobo rosso di Preuss (Piliocolobus preussi Matschie, 1900) è un primate catarrino della famiglia di Cercopitecidi.

Un tempo veniva considerato una sottospecie di Piliocolobus badius (Piliocolobus badius preussi)[3].

La specie è endemica del Camerun, dove vive unicamente nei dintorni del Lago Barombi Mbo, nella parte occidentale del paese: la maggior parte degli esemplari vive nel Parco nazionale di Korup. Si ritiene che le popolazioni della specie vissute in Nigeria orientale, invece, si siano oramai estinte.
Predilige le parti basse della foresta pluviale primaria, nei pressi di fonti d'acqua permanenti[3].

Gli animali di questa specie presentano testa nera, dorso nero con zone di color arancio e coda, fianchi e guance di colore rosso brillante[3].

Pur essendo stato il loro stile di vita assai poco studiato e quindi ancora poco conosciuto, si ritiene che non differisca poi eccessivamente da quello delle specie congeneri: si tratterebbe quindi di animali diurni ed arboricoli, che vivono in gruppi composti da due o tre maschi e numerose femmine coi cuccioli, all'interno dei quali vige una rigida gerarchia. Come altri colobi, si nutre prevalentemente di foglie, prediligendo quelle giovani ed i germogli, ma non disdegnando di mangiare ogni tanto anche frutti e fiori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Colin Groves, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, a cura di D.E. Wilson e D.M. Reeder, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, pp. 12100637, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Butynski, T. & Members of the Primate Specialist Group (2000), Piliocolobus preussi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  3. ^ a b c Rowe, Noel, The Pictorial Guide to the Living Primates, 1996, p. 175.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi