Pietro Rossi (zoologo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pietro Rossi (Firenze, 1738Pisa, 21 dicembre 1804) è stato un medico e zoologo italiano.

Tavola da Fauna etrusca, 1790

Laureato in Medicina alla Università di Pisa, dopo aver a lungo insegnato logica, nel 1801 ottiene la cattedra di "Insettologia", il che fa di lui il primo professore di entomologia del mondo.

Contemporaneo e amico di Lazzaro Spallanzani ebbe con lui rapporti di scambio epistolare.

Ha descritto oltre 500 nuove specie di aracnidi e insetti, in gran parte valide ancor oggi.

Dopo la sua morte la sua collezione entomologica è stata acquisita dal Museo civico di storia naturale di Milano.

Taxa descritti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Taxa classificati da Pietro Rossi.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Fauna etrusca, 1790.
  • Mantissa Insectorum, 1792.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. Poggi, B. Baccetti. Pietro Rossi, naturalista toscano del ’700. In: Accademici e qualche precursore - uno sguardo retrospettivo sull'entomologia italiana. Accademia Nazionale Italiana di Entomologia, Firenze, 2001.
  • C.Conci, R. Poggi. Iconography of Italian Entomologists, with essential biographical data. Memorie della Società entomologica Italiana 1996; 75: 159-382.
  • Guerrini L. Spallanzani, Pietro Rossi e l'attività scientifica a Pisa alla fine del XVIII secolo

Controllo di autorità VIAF: 62305266