Pietre in equilibrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di "bilanciamento puro" di Carlo Pietrarossi
Esempio di "bilanciamento a Contrasto" (Counter balance) di Renato Brancaleoni
Esempio di "pietre accatastate" (Stacking balance) di Gabriele Maneguzzi

Pietre in equilibrio è una forma di espressione artistica consistente nella realizzazione di composizioni fatte con pietre poste in equilibrio una sull'altra, che in apparenza sembrano essere fisicamente impossibili. Le opere hanno sempre una durata limita, da pochi secondi ad alcuni giorni. Possono essere incluse in questa forma di espressione artistica anche gli inukshuk. Negli ultimi anni movimenti di artisti nati in diverse parti del mondo hanno promosso la diffusione di questa forma d'arte.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Mettere in equilibrio delle pietre può essere considerata una performance artistica, espressione particolare della Land Art o come arte Effimera[1]. La ricerca dell’equilibrio di due o più pietre esige pazienza ed umiltà, estraneazione dallo scorrere del tempo, immersione nella natura, ascolto dei suoni e del silenzio.[2]. È una disciplina mentale che aumenta la sensibilità e la percezione dello scambio di energia tra il soggetto e la pietra da porre in equilibrio[3].

"Balancer" sono chiamati coloro che erigono le figure di pietra in equilibrio, chiamate anche sculture. La personale sensibilità artistica e bravura nella ricerca dell’equilibrio fa sì che le opere siano molto personali, e facilmente riconoscibili.

Tipi differenti di pietre in equilibrio

Equilibrio puro: ogni roccia è in equilibrio su un'altra grazie ad un solo punto di appoggio;

Equilibrio a contrasto (Counter balance): rocce più piccole che dipendono dal peso delle rocce sovrastanti per mantenere l'equilibrio;

Pietre accatastate (Stacking balance): rocce posate una sull'altra a formare strutture di altezza elevata;

Free style: miscela di equilibrio puro ed equilibrio counter, nella struttura possono essere inclusi archi.

Artisti balancer[modifica | modifica sorgente]

  • Bill Dan, tra i più famosi artisti di Rock balancing, vive a San Francisco ed ha reso questa forma di arte popolare in tutta l'America e nel mondo[4];
  • Richard Shelling, artista inglese, esponente di spicco della Land art;
  • John Félice Ceprano, artista e fotografo canadese, che spazia dalla Land Art alla pittura sempre in cerca di forme di equilibrio statico e visivo[5];
  • Peter Riedel, importante artista canadese;
  • Nadine Fourrè, artista francese che ha incentrato la sua ricerca nella forma estetica, facendo interagire l'equilibrio delle pietre con la presenza di materiale legnoso[6];
  • Gilles Charrot, definito come "l'uomo che sussurrava alle pietre" è un famoso balancer francese[7];
  • Michael Grab importante artista del Colorado le cui sculture, al limite del possibile, sono frutto di meditazione e di ricerca di unità con la natura[8][9];

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Axial Stones: An Art of Precarious Balance di George Quasha,Carter Ratcliff pagg 22-26, 39-42, 155-160.
  2. ^ The Art of Spiritual Rock Gardening di Donna Schaper, Simon Dorrell, ed HiddenSpring, pag 56
  3. ^ Rock stress: proceedings of the Third International Symposium on Rock Stress ... Di Katsuhiko Sugawara, Yuzo Obara,Akira Satō, 2003, pag. 94.
  4. ^ Articolo di Liam Miller in And Finally del 19/08/2009 [1]
  5. ^ Rock steady, Canadian Geographic magazin December, 2007. [2].
  6. ^ Nadine Fourré a trouvé l'équilibre entre pierres et bois et Jacques Salles est sorti de la cage, La Provence.com [3]
  7. ^ Vosges-Passion settembre 2009[4]
  8. ^ Articolo di Michael Grab su Elephant Journal
  9. ^ Sito personale di Michael Grab

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte