Pietra runica di Velanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietra runica di Velanda
pietra runica
Velandastenen.jpg
Nome Pietra di Velanda
ID Rundata Vg 150
Paese Svezia
Regione Västergötland
Città Trollhättan
Periodo Probabilmente l'inizio del XI secolo
Erilaz Sconosciuto
Testo originale
Þyrvi ræisti stæin æftiR Ogmund, bonda sinn, miok goðan þegn. Þorr vigi
Testo in italiano
Þyrvé eresse la pietra in memoria di Ôgmundr, suo marito, un Þegn molto buono. Possa Þórr santificarlo

La pietra runica di Velanda è una pietra runica risalente alla fine del X secolo o all'inizio dell'XI secolo, situata nel villaggio di Velanda in Västergötland, Svezia. È scritta in antico norreno con caratteri dell'alfabeto runico chiamato Fuþark recente.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Venne eretta da una donna di nome Þyrvé in memoria del marito Ögmundr. Aggiunse che si trattava di un buon thegn. L'esatto ruolo dei thegn in Svezia meridionale è oggetto di dibattito, ma secondo una teoria indica che si trattava di un guerriero in servizio presso il Re di Svezia ad Uppsala. Avrebbe quindi potuto essere il responsabile della riscossione dei tributi che i Geati locali del Västergötland dovevano pagare al Re di Svezia.

Infine, Þyrvé chiede al dio Thor di santificare la pietra runica.

Traslitterazione in caratteri latini[modifica | modifica sorgente]

× þurui: risþi: stin: iftiR : ukmut: buta: sin: miuk: kuþan: þikn × þur: uiki ×

Trascrizione in antico norreno[modifica | modifica sorgente]

Þyrvi ræisti stæin æftiR Ogmund, bonda sinn, miok goðan þegn. Þorr vigi.

Traduzione[modifica | modifica sorgente]

Þyrvé eresse la pietra in memoria di Ôgmundr, suo marito, un Þegn molto buono. Possa Þórr santificarlo.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Mats G. Larsson, Götarnas Riken: Upptäcktsfärder Till Sveriges Enande, 2002, Bokförlaget tlantis AB ISBN 978-91-7486-641-4
Germani Portale Germani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germani