Pieter Borsseler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pieter Borsseler, o Borselaer o Borselaar o Borssele (Middelburg, 16331687), è stato un pittore olandese del secolo d'oro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu apprendista presso Thomas Willeboirts Bosschaert ad Anversa dal 1651 al 1654, anno in cui divenne maestro entrando a far parte della Corporazione di San Luca della città[1]. Successivamente ritornò nella sua città natale e dal 1665 al 1679 operò in Inghilterra. Nel 1681 risulta si trovasse all'Aia e nel 1684 ritornò a Middelburg, dove rimase fino al 1687. Probabilmente la sua morte avvenne o nel 1687 o successivamente[1].

Si dedicò principalmente alla pittura di soggetti storici e di ritratti[1]. La sua prima opera conosciuta è un ritratto del 1664, l'anno seguente eseguì i ritratti di Sir William Dugdale e di sua moglie[2] e del poeta Samuel Butler[3]. Nel 1684 e 1687 ornò due camini con scene allegoriche nel municipio di Middelburg[2].

Alcune Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Rijksbureau voor Kunsthistorische Documentatie
  2. ^ a b Pieter Borsseler in Nieuw Nederlandsch Biografisch Woordenboek
  3. ^ a b Ritratto di Butler alla National Portrait Gallery

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95853929