Pierre Johanns

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pierre Johanns

Pierre Johanns (Heinerscheid, 1 aprile 1881Arlon, 8 febbraio 1955) è stato un gesuita e missionario lussemburghese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi di teologia a Lovanio e di indologia ad Oxford fu inviato nel 1921 missionario in India, dove fu professore al St Xavier’s College di Calcutta e al Teologato di Kurseong (Darjeeling).

Fu pioniere nel promuovere un nuovo approccio verso la spiritualità e la teologia indù che diffuse attraverso la rivista Light of the East; ciò ha preparato la via al cambiamento radicale della prospettiva verso le religioni orientali non-cristiane che infine è sfociato nel Concilio Vaticano II, attraverso la dichiarazione Nostra Aetate (sulle religioni non cristiane).

Trovò in Adi Shankara, il grande filosofo indù del IX secolo, vie spirituali e teologiche che conducono a Cristo. Così diede inizio ad un movimento di "acculturazione" della fede cristiana nei riguardi di quella indù. La sua opera principale fu pubblicata nel 1932-33: Vers le Christ par le Vedanta (2 volumi); altre opere: Hinduism (Londra, 1935), Introduction au Vedanta (Ranchi, 1943). Per motivi di salute tornò in Europa e morì ad Arlon (Belgio) nel 1955.

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti bibliografici[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Mattam, Land of the Trinity; a Study of modern Christian approaches to Hinduism, Bangalore, 1975.
  • T. de Greeff, The Writings of P.Johanns, Bangalore, 1996
  • Sean Doyle: Synthesizing the Vedanta: the Theology of Pierre Johanns S.J., Oxford, 2006



Controllo di autorità VIAF: 55920236