Pierre Delanoë

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pierre Delanoë, all'anagrafe: Pierre Charles Marcel Napoléon Leroyer[1][2][3] (Parigi, 16 dicembre 1918Poissy, Parigi, 27 dicembre 2006), è stato un paroliere francese.

Soprannominato il "Papa della canzone francese"[1], fu autore, dalla fine degli anni quaranta in poi, dei testi di oltre 4.000 canzoni[2][4][5].
Il suo nome è legato soprattutto al repertorio di Gilbert Bécaud[6], ma fu anche autore di brani per altri artisti, quali: Édith Piaf, Dalida, Juliette Gréco, Tino Rossi, Yvette Giraud, Charles Aznavour, Michel Sardou, France Gall, Michel Polnareff, Claude François, Michel Fugain, Joe Dassin, Serge Reggiani, Petula Clark, Johnny Hallyday, Hugues Aufray, Gérard Lenorman, Nicole Rieu, Nicoletta, Nana Mouskouri.[1][2][3][4][6][7][8]

Tra i brani più celebri che portano la firma di Delanoë, figurano, tra gli altri, Et maintenant (cantata da Gilbert Bécaud), Une belle histoire (nota in italiano come Un'estate fa), Fini, la comédie (interpretata da Dalida).[2][4]

A lui è intitolato (dal 2008) il "Premio Pierre Delanoë", premio musicale per giovani talenti istituito nel 2006, inizialmente con il nome di "Premio Claude Lemesle".[9]

Composizioni[2][4][8][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c All Music Guide: Pierre Delanoe - Biography
  2. ^ a b c d e Rfi Musique: Disparition de Pierre Delanoë
  3. ^ a b Pierre Delanoë Discography at Discogs
  4. ^ a b c d Peermusic: Pierre Delanoë
  5. ^ PIERRE DELANOË - Encyclopædia Universalis
  6. ^ a b EVENE: Pierre Delanoë
  7. ^ Auteurs et compositeurs: Pierre Delanoë
  8. ^ a b Encyclopédie discographique: Pierre Delanoë
  9. ^ http://www.prix-pierre-delanoe.com/
  10. ^ Second Hand Songs: Fini, la comédie

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49224229