Pierolapithecus catalaunicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pierolapithecus catalaunicus
Immagine di Pierolapithecus catalaunicus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Famiglia Hominidae
Genere Pierolapithecus
Specie P. catalaunicus
Nomenclatura binomiale
Pierolapithecus catalaunicus

Il Pierolapithecus catalaunicus è una specie estinta di primate vissuta all'incirca 13 milioni di anni fa, durante il Miocene, nell'attuale Catalogna, in Spagna (da cui ne deriva il nome).

La specie fu descritta da un team di paleoantropologi spagnoli guidati da Salvador Moyà-Solà sulla base di alcuni resti fossili scoperti nel dicembre 2002. Il ritrovamento è stato reso noto per la prima volta da una pubblicazione del giornale Science il 19 novembre 2004. I resti consistono in un cranio, alcune costole, vertebre, articolazioni delle mani ed altre piccole ossa. La piccola scimmia a cui appartenevano i resti fossili è stata chiamata Pau, che in catalano significa sia "Paolo" che "pace", in quanto la scoperta è stata annunciata durante alcune grandi manifestazioni contro la guerra in Iraq.

Dall'analisi dei reperti risulta che il Pierolapithecus avesse sviluppato uno speciale adattamento alla vita arboricola, con caratteristiche morfologiche simili a quelle umane e delle grandi scimmie, anche se ancora miste ad altre più primitive.

L'ipotesi che questa nuova specie sia stata progenitrice di tutte le moderne grandi scimmie rimane controversa a causa del suo ritrovamento in Spagna, mentre tutte le grandi scimmie esistenti vivono nel sud-est asiatico o in Africa, quest'ultimo il continente che ha visto la maggior parte dell'evoluzione delle grandi scimmie e dell'uomo. Tuttavia, il Mar Mediterraneo ha subito frequenti espansioni e contrazioni nel lontano passato, permettendo forse la dispersione di vita animale fra Africa ed Europa: il Pierolapithecus, quindi, potrebbe aver vissuto su entrambi i continenti.

A causa di alcune caratteristiche del volto, è stato suggerito che questa specie sia sulla linea filetica degli umani, agli scimpanzé e ai gorilla, ma non agli orangutan.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi