Piero Campolonghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Piero Campolonghi (Piacenza, 23 aprile 1914Piacenza, 7 marzo 2002) è stato un baritono italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò canto a Milano con il maestro Enrico Pessina e debuttò il 6 gennaio 1939 al Teatro Duse di Bergamo nel ruolo di Gérard dell'Andrea Chénier.

Si esibì nei più importanti teatri italiani, in particolare ripetutamente alla Scala, e frequentemente in America Latina. Fondamentale fu la stagione 1952, quando cantò a Città del Messico, a fianco di Maria Callas e Giuseppe Di Stefano, in Rigoletto, La traviata, Lucia di Lammermoor, I puritani e Tosca, ottenendo grandi successi che sono testimoniati da registrazioni dal vivo di valore storico.

Cantò con i più grandi artisti dell'epoca, tra cui Beniamino Gigli, Tito Schipa, Giacomo Lauri-Volpi, Mafalda Favero, Renata Tebaldi, Giulietta Simionato, Cesare Siepi, Anna Moffo. Ebbe in repertorio circa cinquanta opere; i ruoli preferiti furono Rigoletto, Scarpia e Germont, nei quali ottenne significativi consensi anche di critica.

Negli anni sessanta fu protagonista di rilievo in opere di compositori contemporanei. Ebbe inoltre una parentesi come tenore, interpretando Otello, Aida, Norma, Carmen e Turandot.[1] L'ultima apparizione sulle scene fu nel 1975 nel ruolo di Scarpia.

Repertorio[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Incisioni in studio[modifica | modifica sorgente]

  • Giacomo Puccini, Tosca, interpreti: Vera Petrova, Eddy Ruhl, Piero Campolonghi, direttore Emidio Tieri - Remington 1951
  • Pietro Mascagni, Cavalleria rusticana, interpreti: Teresa Apolai, Antonio Spruzzola, Piero Campolonghi, P. Geri, direttore George Sebastian - Remington 1954

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

  • Vincenzo Bellini, I puritani, Città del Messico 29 maggio 1952, interpreti: Maria Callas, Giuseppe Di Stefano, Piero Campolonghi, Roberto Silva, direttore Guido Picco. Orchestra e coro del Palacio de Bellas Artes ed. Melodram/Archipel/IDIS
  • Giuseppe Verdi, La traviata, Città del Messico 3 giugno 1952, interpreti: Maria Callas, Giuseppe Di Stefano, Piero Campolonghi, direttore Umberto Mugnai. Orchestra e coro del Palacio de Bellas Artes ed. Melodram/Rodolphe/Opera D'Oro
  • Gaetano Donizetti, Lucia di Lammermoor, Città del Messico 10 giugno 1952, interpreti: Maria Callas, Giuseppe Di Stefano, Piero Campolonghi, Roberto Silva, Carlo del Monte, direttore Guido Picco. Orchestra e coro del Palacio de Bellas Artes ed. Myto
  • Giuseppe Verdi, Rigoletto, Città del Messico 17 giugno 1952, interpreti: Piero Campolonghi, Maria Callas, Giuseppe Di Stefano, Ignacio Ruffino, Maria Teresa Garcia, direttore Guido Picco. Orchestra e coro del Palacio de Bellas Artes ed. Melodram/Archipel(Urania
  • Giacomo Puccini, Tosca, Città del Messico 1 luglio 1952, interpreti: Maria Callas, Giuseppe Di Stefano, Piero Campolonghi, direttore Guido Picco. Orchestra e coro del Palacio de Bellas Artes ed. Melodram/Archipel/Opera D'Oro
  • Jules Massenet, Werther (in ital.), Città del Messico 15 luglio 1952, interpreti: Giuseppe Di Stefano, Oralia Dominguez, Piero Campolonghi, Eugenia Roccabruna, direttore Guido Picco. Orchestra e coro del Palacio de Bellas Artes ed. Melodram/Lyric Distribution

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ F.Fernandi "Le voci piacentine" Azzali, Parma 1994

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Evaristo Pagani, Raccolte Biografiche Cantanti Lirici Italiani, Edito in proprio, Albino, 2009.
  • Ricordando Campolonghi, in: "Libertà", Piacenza, 20 febbraio 2010.
  • Necrologio', in: "Libertà", Piacenza, 9 marzo 2002.