Piero Biggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piero Biggio
arcivescovo della Chiesa cattolica
Piero Biggio.jpg
Stemma Piero Biggio.jpg
Christum Nuntiare
Nato 29 giugno 1937 a Calasetta
Ordinato presbitero 5 agosto 1962
Consacrato arcivescovo 25 febbraio 1989 dal cardinale Agostino Casaroli
Deceduto 18 aprile 2007 a Calasetta

Piero Biggio (Calasetta, 29 giugno 1937Calasetta, 18 aprile 2007) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Entrò giovanissimo nel Seminario di Cuglieri, compì la formazione agli studi sacerdotali il 18 giugno 1962 presso la Pontificia Facoltà Teologica del Sacro Cuore.

Venne ordinato sacerdote il 5 agosto 1962 a Calasetta.

Conseguì la Licenza in Diritto Canonico nel 1968 presso la Pontificia Università Lateranense e sempre nel 1968 frequentò la Pontificia Accademia Ecclesiastica.

Nel 1970 ebbe il primo incarico presso la nunziatura di Panamá; quindi per tre anni a Santiago del Cile, poi nello Zambia, in Svizzera ed infine a Taiwan.

Eletto arcivescovo titolare di Otricoli il 10 dicembre 1988, ricevette la consacrazione episcopale il 25 febbraio 1989 nella chiesa di San Maurizio Martire a Calasetta, per l'imposizione delle mani del cardinale Segretario di Stato Agostino Casaroli.

Fu nunzio apostolico in Bangladesh dal 1989 al 1992, in Cile dal 1992 al 1999 e poi in Danimarca, Islanda, Finlandia, Norvegia e Svezia dal 1999 al 2004, per concludere il suo servizio come addetto di Segreteria di Stato.