Piero Antona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piero Antona
PieroAntona.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Regno d'Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, attaccante
Carriera
Squadre di club1
1931-1933 Vigevanesi Vigevanesi 46 (9)
1933-1934 Piacenza Piacenza 26 (6)[1]
1934-1935 Vigevanesi Vigevanesi 19 (13)
1935-1939 Ambrosiana-Inter Ambrosiana-Inter 44 (2)
1939-1940 Fiorentina Fiorentina 9 (0)
1940-1941 Vigevano Vigevano 4 (0)
1941-1942 Gallaratese Gallaratese  ? (?)
1942-1943 Pavia Pavia 9 (1)
1943-1945 Gallaratese Gallaratese  ? (?)
1945-1947 Cuneo Cuneo  ? (?)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Piero Antona (Vigevano, 5 aprile 19125 gennaio 1969) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Giocatore alto e robusto, dotato di buona tecnica individuale, poteva essere impiegato in più ruoli: mediano, mezzala o ala[2].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresce nel Vigevano, nel quale milita tra il 1931 e il 1935 tra Prima Divisione e Serie B, con l'intermezzo di una stagione in prestito militare[3] al Piacenza[4], con cui sfiora la promozione nella serie cadetta[5].

Nel campionato di Serie B 1934-1935 realizza 13 reti con la maglia dei biancoazzurri lombardi, attirando l'attenzione dell'Ambrosiana-Inter che lo ingaggia per la stagione successiva[6]. Dopo due stagioni in cui viene poco impiegato[7], nella stagione 1937-1938 diventa stabilmente titolare, disputando 28 partite di campionato, nelle quali offre un rendimento deludente[7], laureandosi tuttavia Campione d'Italia. Nuovamente relegato tra le riserve, nel 1939 viene ceduto alla Fiorentina[6][8], dove arretra il suo raggio d'azione a mediano[8] disputando le sue ultime 9 partite nella massima serie; si fa notare in Coppa Italia, realizzando 5 reti nelle 4 partite disputate dalla compagine viola[8].

Al termine della stagione fa ritorno al Vigevano, in Serie C[8], per poi concludere la carriera sempre nelle serie inferiori con Gallaratese, Pavia[9] e Cuneo.

Ha disputato 62 partite in Serie A con le maglie di Inter e Fiorentina, segnando due gol: il 1º novembre 1936, settima giornata del campionato 1936-1937, realizza il gol iniziale nel pareggio casalingo contro la Lucchese per 2-2 e nella stessa stagione, il 9 maggio 1937 alla 29ª giornata, segna la rete del momentaneo pareggio nella vittoria in trasferta contro il Genoa per 2-1[10].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inter: 1937-1938
Inter: 1938-1939
Fiorentina: 1939-1940

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 32 (8) se si comprendono le partite del girone finale della Prima Divisione 1933-1934
  2. ^ Vi presentiamo la nuova Fiorentina, Il Littoriale, 26 agosto 1939, pag.4
  3. ^ La storia - da Il mezzo secolo del Piacenza Piacenzacalcio.it
  4. ^ Rosa 1933-1934 Storiapiacenza1919.it
  5. ^ Stagione 1933-1934 Storiapiacenza1919.it
  6. ^ a b Acquisti e cessioni 1930-1940 Storiainter.it
  7. ^ a b Profilo su Enciclopediadelcalcio.it
  8. ^ a b c d Statistiche su Atf-firenze.it
  9. ^ C.Fontanelli, G.Bottazzini, Il calcio a Pavia 1911-2011 - Un secolo di emozioni, GEO Edizioni, pag.114
  10. ^ (EN) Italy 1936-1937 Rsssf.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]