Piedone d'Egitto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piedone d'Egitto
Titolo originale Piedone d'Egitto
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1980
Durata 103 min
Colore Colore
Audio sonoro
Genere avventura
Regia Steno
Soggetto Adriano Bolzoni
Sceneggiatura Massimo Franciosa, Adriano Bolzoni, Steno
Casa di produzione Merope Film
Distribuzione (Italia) Titanus
Fotografia Luigi Kuveiller
Montaggio Mario Morra
Effetti speciali Enrico Pinto
Musiche Maurizio De Angelis, Guido De Angelis
Scenografia Enzo Bulgarelli
Costumi Luciano Sagoni
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Piedone d'Egitto è un film del 1980 diretto da Steno. È il quarto ed ultimo film della tetralogia di Piedone.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il commissario Rizzo detto "Piedone", dopo aver liberato la nipote di un petroliere rapita a Napoli da alcuni sicari, indaga sulla scomparsa di uno scienziato che doveva avere un colloquio col petroliere a proposito di una grandiosa scoperta. Per continuare le indagini decide di seguire in Egitto il petroliere come capo della sicurezza, e là, accompagnato dal fido Caputo e dal clandestino Bodo, scoprirà degli intrighi tra personaggi loschi e tribù del deserto. Alla fine egli scoprirà che il capo di una tribù nemica al commissario è il fratello di un uomo ucciso a Napoli e si convertirà dalla parte dei buoni.

In seguito Rizzo scopre che questo scienziato è stato rapito perché uno sceicco,alleato con un ricco petroliere con una figlia,pensa che sia capace di scoprire un insetto nel deserto che fa il nido dove c'è petrolio. Ma, nelle scene finali del film, quando è stato scoperto da tutti l'inghippo, parte una scazzottata generale dove il "capo" di questa operazione di controllare la scoperta dello scienziato,nonché mandante dell'omicidio del fratello del capo-tribù,è quello principale a prendersele.Al ritorno a Napoli il piccolo Bodo si allea con lo strampalato scienziato e dopo un po' loro trovano il petrolio scavando nel terreno; o, come dice Piedone a Caputo di chiamare i pompieri per una "fuoriuscita di acqua fognaria" dalla rottura del tubo provocata da Bodo e lo scienziato.

La saga di Piedone[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel film l' attore egiziano Adel Adham doppiato da Sergio Fiorentini cita una frase dello scrittore spagnolo di Barcellona Felix De Azua "Napoli è l'unica città orientale che non ha un quartiere europeo".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema