Piede cadente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Piede Cadente
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 736.79
ICD-10 (EN) M21.3

Per piede cadente in medicina si intende un disordine neuromuscolare.

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

Si caratterizza dalla impossibilità di flettere dorsalmente il piede durante il cammino, manifesta dolore.

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

Per una corretta diagnosi della patologia è sufficiente l'esame obiettivo, il paziente mostra segni evidenti di difficoltà nella deambulazione relativi al tallone.

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

Le cause principali sono lesioni del Sistema Nervoso Centrale, come: Ictus cerebrale, trauma cranico, sclerosi multipla, Paraplegia incompleta, sindrome di Charcot-Marie-Tooth.

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Il piede cadente viene tradizionalmente trattato con i tutori o ortesi, immobilizzando la caviglia. In alcuni casi si ricorre ai stimolatori per il piede cadente come una valida alternativa per la risoluzione del problema.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina