Piccadilly (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piccadilly
Titolo originale Piccadilly
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1929
Durata 92 min

109 min (versione restaurata)

Colore B/N
Audio muto / Mono
Rapporto 1,33 : 1
Genere drammatico, crimine
Regia Ewald André Dupont (non accreditato)
Soggetto Arnold Bennett
Sceneggiatura Arnold Bennett
Produttore Ewald André Dupont (con il nome E.A. Dupont)
Casa di produzione British International Pictures (BIP)
Fotografia Werner Brandes
Montaggio J.W. McConaughty (non accreditato)
Scenografia Alfred Junge
Interpreti e personaggi

Piccadilly è un film del 1929 diretto da Ewald André Dupont (non accreditato).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un night club in declino viene salvato dalla sua nuova attrazione, la danzatrice esotica Shosho. Ma Shosho ossessiona il proprietario del Piccadilly: si innesca una catena di eventi che porterà la storia fino alla tragedia.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla British International Pictures (BIP). Venne girato nei British International Pictures Studios di Borehamwood a Hertfordshire[1]. Girato muto, gli vennero aggiunti effetti sonori e musica sincronizzata.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Wardour Films, il film uscì nelle sale cinematografiche britanniche nel febbraio 1929. Negli Stati Uniti, venne presentato il 1º giugno 1929[2], distribuito dalla Sono Art-World Wide Pictures.

Copia delle pellicola (35 mm colorata e restaurata) viene conservata negli archivi del National Film and Television Archive of the British Film Institute. Il film è stato restaurato in una versione di 109 minuti dal British Film Institute[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb Locations
  2. ^ IMDb release info
  3. ^ Silent Era

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema