Piazzola sul Brenta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piazzola sul Brenta
comune
Piazzola sul Brenta – Stemma
Piazzola sul Brenta – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Padova-Stemma.png Padova
Sindaco Renato Marcon (centrosinistra) dal 14/06/2004 rieletto il 07/06/2009
Territorio
Coordinate 45°32′00″N 11°46′00″E / 45.533333°N 11.766667°E45.533333; 11.766667 (Piazzola sul Brenta)Coordinate: 45°32′00″N 11°46′00″E / 45.533333°N 11.766667°E45.533333; 11.766667 (Piazzola sul Brenta)
Altitudine 30 m s.l.m.
Superficie 41,38 km²
Abitanti 11 207[2] (31-12-2010)
Densità 270,83 ab./km²
Frazioni Carturo, Isola Mantegna, Presina, Tremignon, Vaccarino[1]
Comuni confinanti Camisano Vicentino (VI), Campo San Martino, Campodoro, Curtarolo, Gazzo, Grantorto, Limena, San Giorgio in Bosco, Villafranca Padovana
Altre informazioni
Cod. postale 35016
Prefisso 049
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 028063
Cod. catastale G587
Targa PD
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti piazzolesi
Patrono san Martino
Giorno festivo 11 novembre
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Piazzola sul Brenta
Posizione del comune di Piazzola sul Brenta all'interno della provincia di Padova
Posizione del comune di Piazzola sul Brenta all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Piazzola sul Brenta è un comune italiano di 10.947 abitanti[3] situato a nord di Padova che (come evidenzia il nome) costeggia le rive del fiume Brenta.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio appartenne, fino al 1268, alla città di Vicenza ed in loco sorgeva un castello che fu dei Dente, famiglia la cui storia si intreccia con le lotte per il possesso di Padova, e poi dei Belludi, e poi dei Da Carrara. Un principe di questa famiglia, Jacopo, lasciò in eredità tutti i beni di Piazzola alla figlia Maria che nel 1413 sposò Nicolò Contarini, nobile veneziano. Si stabilisce così nel luogo il nome che in tempi successivi verrà dato alla villa.

Una traccia dell'antico castello si può forse cogliere all'esterno dello zoccolo sopra cui si eleva la parte centrale dell'attuale villa. Tale zoccolo è forse il ricordo di una costruzione anteriore che a sua volta poteva derivare dal castello.

Significativa fu anche la presenza dalla seconda metà del XIX secolo della famiglia Camerini, la quale risanò la villa, ormai in rovina, riportandola agli antichi splendori. Fu molto importante anche per la industrializzazione e per la fisionomia dello stesso paese, infatti grazie alla famiglia Camerini furono costruite fabbriche e case per gli operai che lavoravano nelle stesse. Il paese fu trasformato radicalmente e passò, negli anni venti, da territorio prettamente agricolo a uno dei paesi più industrializzati del Veneto.

Le origini del nome

La denominazione più antica, Placiola o Plazola o Plateola, risale ad alcuni cenni storici del Duecento e del Trecento.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Chiesa parrocchiale

L'attuale chiesa è stata eretta tra il 1914 e il 1926, consacrata nel 1955, al suo interno si trovano affreschi dell'Andreoli e del Castagna, una pregevole scultura lignea raffigurante la crocifissione e uno stupendo pulpito ligneo di Luigi Strazzabosco.

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

Villa Contarini

Il corpo centrale è stato probabilmente costruito su progetto dell'architetto vicentino (padovano di nascita) Andrea Palladio nel XVI secolo ed è stata successivamente ampliata nel XVII e XVIII secolo con la costruzione delle ali laterali.

Tempietto dedicato a San Benigno,

Opera dell'architetto Tomaso Temanza, Villa Paccagnella, notevole edificio in stile classico per la quale si ipotizza un intervento del Palladio, e tutta l'area industriale dell'ex iutificio, fatta costruire dal conte Paolo Camerini all'inizio del XX secolo.

Aree naturali[modifica | modifica sorgente]

Per gli appassionati di mountain bike, a Piazzola, inizia l'Area naturalistica del Brenta. Questo itinerario da fare in bici o a cavallo costeggia il fiume la Brenta in un suggestivo paesaggio che inizia addentrandosi in una zona boschiva con salite e discese e qualche guado da attraversare, (anche se strada facendo, troveremo altri itinerari che si intersecano con il "principale"), e proseguendo si arriva alla zona delle cave. Le cave di ghiaia in questa zona sono numerose e arrivano a Tezze sul Brenta circa 25 km più a nord, attraversandole si ha l'impressione di un paesaggio desertico ma di grande effetto.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Numerosissime le attività culturali svolte, molte delle quali nello scenario di Villa Contarini, mostre d'arte, convegni e concerti di musica classica di altissimo livello parte dei quali organizzati dal Coro Città di Piazzola sul Brenta diretto dal maestro Paolo Piana.

Eventi[modifica | modifica sorgente]

  • Ogni ultima domenica del mese, sulla piazza principale e sulle vie limitrofe, prende luogo il mercatino dell'antiquariato, considerato, dagli addetti al settore, uno dei maggiori e dei più importanti in Italia.
  • Ogni anno, nel mese di luglio, si svolge il Piazzola Live Festival, una serie di concerti che si tengono presso l'Anfiteatro Camerini. All'edizione 2009 si sono susseguiti sul palco di Piazzola sul Brenta artisti del calibro di Laura Pausini, Franco Battiato, John Fogerty e i Pooh. Nell'edizione 2011 si sono esibiti i Modà, Emma, Korn, Lorenzo Jovanotti, Otis Taylor Band And Michael Burks Band Blues Explosion Night, Cesare Cremonini, Alborosie, Elton John, Giovanni Allevi, Jamiroquai, Hooverphonic. A partire dall'anno 2011-2012 la rassegna musicale cambia nome. Non più Piazzola Live Festival, ma Hydrogen Live Festival. Nel luglio 2013 si sono esibiti Chiara Galiazzo, Carlos Santana, Max Gazzè, Mario Biondi, Fabri Fibra, Marco Mengoni, i Thirty Seconds To Mars, Antonello Venditti e i Crosby, Still & Nash (senza Young staccatosi dallo storico quartetto).
  • Un altro punto di riferimento della vita cittadina è l'importante fiera dedicata a San Martino che si svolge nel mese di novembre sulla piazza antistante la villa.

Persone legate a Piazzola[modifica | modifica sorgente]

Mantova, Camera degli Sposi, presunto autoritratto del Mantegna

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Numerose sono le realtà sportive esistenti. Prima tra tutte l'attuale società di calcio dilettantistico denominata u.s.d.Plateolese (www.plateolese.it), che in origine si chiamava A.P.Plateola, e che raccoglie oggi, dopo la fusione del 2007 tutte le società di calcio dilettantistico presenti nelle frazioni (Vaccarino,Presina). Particolare menzione merita la società Plateola che, muove i suoi primi passi nel lontano 1911 per volontà del Duca Paolo Camerini sotto il nome di società ginnica polivalente Pro Patria o semplicemente Patriottica. L’avvento della Prima Grande Guerra impose un rallentamento, se non una inibizione di tutte le attività sociali e ancor più a quelle di tipo ricreativo, per cui anche la “Patriottica” ben presto sospese ogni attività. Dopo il termine della Guerra, l’intero paese di Piazzola vive dinamicamente la fase di rinascita post bellica ed anche il calcio comincia a vivere, nutrirsi e crescere: nasce così la Società Calcio Piazzolese. L’attività calcistica a Piazzola continua, il fervente movimento trova sempre più adepti sino a quando nel 1927 la Società Calcio Piazzolese assume il nome di Società Polisportiva Plateola. Il Plateola inizia, così, a partecipare ai Campionati Liberi (ULIC). Baluardo per molti decenni del calcio padovano, ha dato i natali calcistici a numerosi atleti locali primo fra tutti al portieri FRANCO LUISON, che per molti anni indossò la maglia della società di serie "A" LANEROSSI VICENZA. Oggi la società Plateolese conta un nutrito settore giovanile (dai primi calci agli allievi per circa 170 atleti) la squadra della Juniores e una 1ª squadra che milita nel campionato di 1ª categoria. Affiancata alla Plateolese è sorta negli anni a seguire il 2007 la società Virtus Plateolese che milita nel campionato di 3ª categoria e da così la possibilità a tutti i ragazzi, dopo aver terminato la fase della juniores senza possibilità di accedere alla 1ª squadra, di poter proseguire il proprio cammino calcistico all'interno di una società che per spirito e filosofia rispetta comunque sempre i canoni della società Plateolese. Esiste inoltre il Piazzola Rugby, i cui impianti sono situati in località Carturo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comune di Piazzola sul Brenta - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Fonte: ISTAT - Bilancio demografico al 31/05/2007 [1].
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Padova Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova