Piazza San Firenze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°46′11.32″N 11°15′27.79″E / 43.769811°N 11.257719°E43.769811; 11.257719

Tribunale

Piazza San Firenze a Firenze prende il nome dal complesso di San Filippo Neri, detto anche di San Firenze da una storpiatura del nome di un edificio preesistente dedicato a san Fiorenzo.

Edifici[modifica | modifica sorgente]

La piazza ha una forma allungata "a mandorla" e sul lato est è dominata dalla facciata del complesso di San Firenze con la chiesa di San Filippo Neri, un edificio monumentale barocco che ospitava il convento dei padri filippini, con una grande facciata del 1667 progettata da Pier Francesco Silvani e terminata solo nel 1772. Fino al 2012 ha ospitato il Tribunale e gli uffici giudiziari. Nel 2013 è stata pedonalizzata dall'amministrazione Renzi.

Di fronte si trova il palazzo Gondi, un raffinato esempio di architettura residenziale fiorentina del Quattrocento, disegnato da Giuliano da San Gallo e ampliato nell'Ottocento.

Anticamente si affacciavano due chiese sulla piazza: la chiesa di Sant'Apollinare, forse fondata addirittura nel VI secolo dai bizantini e distrutta nel Seicento, e la quella già citata di San Fiorenzo; la prima si trovava proprio sotto l'attuale cappella di San Filippo Neri, mentre l'altra era sul lato opposto e fu distrutta per far posta alla piazza.

Sul lato sud-ovest si erge l'angolo posteriore di Palazzo Vecchio, davanti al palazzo Columbia Parlamento, già hotel ai tempi di Firenze capitale, che ospitava i membri del Parlamento italiano che si riunivano in Palazzo Vecchio.

In piazza San Firenze è presente il consolato del Perù.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Non è segnalato da nessuna targa, ma studi d'archivio[senza fonte] hanno evidenziato come nella bottega all'angolo con via della Condotta (oggi occupata da un bar) avesse lavorato il giovane Masaccio.
  • Sotto il palazzo sede dell'ex-tribunale vi sono i resti dell'antico tempio di Iside (II secolo).

Altre immagini[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Francesco Cesati, La grande guida delle strade di Firenze, Newton Compton Editori, Roma 2003.
  • Vedi anche la bibliografia su Firenze.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze