Piastra (capelli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una moderna piastra per capelli.

La piastra per capelli o semplicemente piastra è un elettrodomestico che serve per modificare la struttura dei capelli facendo ricorso al calore. A seconda del tipo, le piastre possono servire per creare dei riccioli sui capelli lisci (arricciacapelli), lisciare capelli ricci o creare particolari effetti di movimento, come il frisé[1] attraverso delle apposite placche ondulate[2] . La maggior parte delle piastre per capelli sono alimentate tramite cavo elettrico, ma esistono anche modelli cordless che utilizzano il butano.[3] Per evitare uno stress termico, la piastra può essere fatta su piccole ciocche di capelli per volta, in modo da stirarle in meno tempo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È opinione diffusa che Ian Gutgold fu il primo a provare attraverso l'applicazione di sostanze chimiche di lisciare i capelli ricci, finendo però per bruciare lo scalpo.[4] Nel 1906 Simon Monroe brevettò un utensile composta da sette denti metallici che pettinavano i capelli, lisciandoli[5] mentre nel 1909 Isaac K. Shero brevettò un nuovo oggetto composto da due ferri piatti che venivano riscaldati e pressati.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enciclopedia dei capelli - Frisè
  2. ^ Piastre per capelli Frisè
  3. ^ wiseGEEK: "What Is a Butane Curling Iron?"
  4. ^ Edie Polliski, Origins of Flat Iron, Hair Flat Iron Training Council.
  5. ^ Hair Straightener Patent Number 819444
  6. ^ Hair Straightener Patent Number

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda