Piano territoriale di coordinamento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il piano territoriale di coordinamento, in acronimo PTC, è un piano urbanistico che pianifica il territorio. Si può definire come il primo livello di pianificazione territoriale. La pianificazione territoriale adoperata in questo strumento urbanistico è quella delle grandi scelte, delle scelte strategiche riguardanti infrastrutture viarie, aree di interesse ambientale da salvaguardare e le ipotesi di sviluppo urbano.

Esistono due tipi di P.T.C.:

  • il piano territoriale di coordinamento regionale o PTCR
  • il piano territoriale di coordinamento provinciale o PTCP

Storia[modifica | modifica sorgente]

La legge 1150/42 prevedeva che il soggetto competente per i piani territoriali fosse lo Stato.

Con il DPR 8/72 tale competenza è passata alla Regione che ha provveduto a predisporre tali strumenti ciascuna per il proprio ambito territoriale.

Il decreto legislativo 267/2000 "Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali" ha definito i ruoli e le competenze degli enti locali, riservando competenze di pianificazione territoriale alle Province, attraverso i piani di coordinamento provinciali.