Piaget (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piaget SA
Logo
Stato Svizzera Svizzera
Fondazione 1874
Fondata da Georges Edouard Piaget
Sede principale Ginevra
Gruppo Richemont
Persone chiave Yves G. Piaget (Presidente), Philippe Léopold-Metzger (AD)
Settore Beni di lusso
Prodotti Orologi, Gioielli
Sito web www.piaget.com

Piaget è un’azienda svizzera di orologeria e gioielleria di lusso, fondata nel 1874 da Georges Piaget nel villaggio del Canton Giura di La Côte aux Fées. Appartiene al gruppo svizzero Richemont, specializzato nell’industria del lusso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Salvo indicazioni contrarie, le informazioni provengono dal sito del marchio[1].

Le origini (1874-1942)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1874, Georges Edouard Piaget avvia il suo primo laboratorio all'interno della fattoria di famiglia, situata nel piccolo villaggio svizzero denominato La Côte-aux-Fées[2]. Dedicato agli orologi da taschino e alla fabbricazione di movimenti di alta precisione commissionati da marchi famosi, il nome Piaget supera ben presto le frontiere del cantone Neuchâtel. Nel 1911, Timothée Piaget, figlio di Georges Piaget, riprende le redini della società di famiglia. Da allora, la manifattura si dedica alla produzione di orologi con cinturino.[3].

Un marchio depositato (1943-1955)[modifica | modifica wikitesto]

Sotto la spinta dei nipoti del fondatore, Gérald e Valentin Piaget, il marchio Piaget viene depositato nel 1943. La manifattura della Côte-aux-Fées produce da quel momento le proprie creazioni e si sviluppa fortemente a livello internazionale. In virtù della sua forte espansione, l’azienda famigliare apre una nuova manifattura nel 1945, sempre alla Côte-aux-Fées, più orientata verso l’innovazione e i movimenti extra-piatti.

Il movimento extra-piatto della gioielleria (1956-1963)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1957, la manifattura della Côte-aux-Fées lancia il Calibro 9P, primo movimento meccanico a carica manuale extra-piatto (2 mm di spessore). Successivamente, nel 1960, i maestri orologiai di Piaget sviluppano il Calibro 12P, il movimento automatico più piatto del mondo, con i suoi 2,3 mm di spessore (record ufficializzato nel Guinness Book). Progressivamente la collezione di Piaget si diversifica. Oltre agli orologi moneta, agli orologi anello, agli orologi spilla o agli orologi gemelli, Piaget crea le sue prime parure di gioielleria. Nel 1957, viene lanciato l’orologio da uomo Emperador, diventato un modello simbolo del marchio. L’espansione spinge la società ad aprire un’altra manifattura a Ginevra, dedicata alla gioielleria, e nel 1959, il primo negozio.

Un successo crescente (1964-1987)[modifica | modifica wikitesto]

La gioielleria raccoglie ben presto un riconoscimento a livello internazionale grazie a personalità come Jackie Kennedy, Gina Lollobrigida e Andy Warhol. Nel 1964, Piaget presenta i primi orologi dotati di quadranti in pietra dura: lapislazzuli, turchese, onice oppure occhio di tigre. In seguito, Piaget lancia l'orologio polsino, simbolo dell'orologeria preziosa. Nel 1976, viene lanciato il Calibro 7P, il più piccolo movimento al quarzo della sua generazione. L’orologio Piaget Polo[4], di stile avanguardista, viene lanciato nel 1979 e diventa un modello icona del marchio. Stesso successo per la collezione Dancer, lanciata nel 1986. A partire dal 1980, sotto la presidenza di Yves Piaget, il marchio continua a coltivare il gusto dell'eccezione e si impone come di «gioielliere in orologeria».

Fusione (1988-2000)[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo di lusso Vendôme, attualmente Richemont, acquista la manifattura Piaget nel 1988. Negli anni ‘90, vengono lanciate nuove collezioni: Possession, Tanagra, Limelight e Miss Protocole con i suoi cinturini intercambiabili. Per quanto riguarda gli orologi, Piaget lancia il modello Altiplano e reinventa nel 1999 uno dei suoi classici, la linea Emperador. Gli esemplari di alta orologeria complicati saranno riuniti sotto una stessa collezione: Black Tie.

Nuovo Movimento (2001-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001, a Plan-les-Ouates, alle porte di Ginevra, viene inaugurata una nuova Manifattura di Alta Orologeria Piaget. I movimenti continuano ad essere fabbricati alla Côte-aux-Fées, culla storica dell’azienda di famiglia. Il nuovo edificio raggruppa più di 40 attività di orologeria e di gioielleria. Lo stesso anno, Piaget riattualizza l’orologio Polo degli anni ’70 e lancia la collezione Magic Reflections. La manifattura sviluppa diverse linee di movimenti meccanici e nel 2002 lancia il suo primo movimento tourbillon di Manifattura Piaget, il Calibro 600P, il tourbillon di forma più piatto del mondo con 3,5 mm di spessore. Nel 2004, Piaget festeggia i 130 anni dalla sua creazione.

Savoir-faire[modifica | modifica wikitesto]

Piaget progetta, sviluppa e fabbrica internamente all’azienda i propri movimenti meccanici. La manifattura esiste dal 1874 e vi sono riunite più di 40 attività, dalla progettazione alla consegna di un orologio a complicazioni o di una parure di alta gioielleria.[5].

Movimento extra-piatto[modifica | modifica wikitesto]

Piaget figura fra i precursori dei movimenti extra-piatti[6] con i movimenti 9P manuale e 12P automatico, i più piatti del mondo nella loro categoria, rispettivamente nel 1957 e 1960. Più di recente, hanno dato vita ai moderni 430P, 450P o 438P con solo 2,1 millimetri di spessore. Queste ultime innovazioni sono state utilizzate in particolare nella linea Altiplano.

Movimento Tourbillon[modifica | modifica wikitesto]

Sono occorsi tre anni di lavoro a Piaget per sviluppare il suo movimento tourbillon. Da questa lunga ricerca è nato il 600P, il movimento tourbillon di forma più piatto del mondo (3,5 millimetri di spessore). La sua gabbia è particolarmente sofisticata: composta da 42 minuscoli elementi, di cui 3 ponti in titanio, pesa solo 0,2 grammi. Il tourbillon di tipo volante — che si basa su un asse unico — è sormontato dalla griffe P, elemento che aggiunge un’ulteriore difficoltà all’equilibratura. Per un massimo di affidabilità, l’assemblaggio e l’incassatura di ciascun 600P vengono affidati ad un solo maestro orologiaio.

Movimento Tourbillon Squelette[modifica | modifica wikitesto]

Il movimento a tourbillon volante di Piaget, complicazione emblematica, è il movimento di forma più piatto del mondo (3,5 millimetri di spessore). Diviso in 60 sezioni rappresentative dei secondi, un guilloché soleil si irradia a partire dalla gabbia del tourbillon. Il modello è realizzato in oro, con pietre preziose incastonate. Ciascuno dei movimenti a tourbillon squelette, oggetto di diversi brevetti, viene assemblato e incassato da un solo maestro orologiaio.

Movimento Retrogrado[modifica | modifica wikitesto]

Il Calibro 560P è un movimento meccanico a carica automatica, progettato, sviluppato e fabbricato all'interno della Manifattura Piaget, dotato del meccanismo complesso di visualizzazione dei secondi retrogradi. La lancetta si muove da 0 a 30 su un arco di cerchio a ore 12.00 per tornare istantaneamente al suo punto di partenza. 2 anni di progettazione per le finiture artigianali: decoro Côtes de Genève circolari, perlage della platina, anglage e trafilatura dei ponti e delle viti azzurrate.

Movimento Automatico[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006, viene lanciata una nuova generazione di movimenti meccanici a carica automatica. L’800P, con indicazione di ore, minuti, secondi centrali e grande data, è dotato di due bariletti che garantiscono una riserva di carica di 72 ore. Questo calibro 12 linee, ovvero 26,8 millimetri di diametro, batte alla frequenza tradizionale di 21.600 alternanze l’ora (3 hertz) e la sua regolazione è garantita da un bilanciere a vite. La variante 850P è dotata di piccoli secondi e di un secondo fuso orario su due sottoquadranti. Un indicatore giorno/notte sincronizzato sul fuso centrale completa l’informazione.

La tecnica dello smalto[modifica | modifica wikitesto]

Piaget perpetua l’arte della verniciatura miniatura grazie ad una tecnica tradizionale. L’artigiano smaltatore prende smalti grezzi, li macina e li pulisce fino ad ottenere una polvere molto sottile che viene poi mescolata ad essenze ed oli leganti per ottenere la gamma di colori. Sottili strati successivi di smalto vengono applicati con il pennello e ciascuno viene vetrificato tramite un passaggio in forno ad una temperatura di oltre 800°. Ciascun pezzo smaltato necessita di circa venti passaggi a fuoco. Lo smalto e i suoi colori diventano così inalterabili.

Incastonatura e gemmologia[modifica | modifica wikitesto]

Piaget ospita il più importante laboratorio di gioielleria di Ginevra. Tutte le pietre vengono tagliate, adattate e incastonate a mano. Lo stesso avviene per la selezione dei diamanti e delle pietre preziose. I diamanti, ad esempio, rispondono a standard di colore (da D a G) e di purezza (da IF a VVS). I diamanti vengono rigorosamente controllati secondo un protocollo interno basato su criteri di colore, taglio, purezza e carati. Il laboratorio Piaget è membro del «Council for Responsible Jewellery Practices» e del «Kimberley Process Certification Scheme», accordo volto a garantire che i profitti ricavati dal commercio di diamanti non vengano usati per finanziare guerre civili.

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

Orologeria[7][modifica | modifica wikitesto]

  • Black Tie
  • Altiplano
  • Upstream
  • Piaget Polo
  • Dancer
  • Possession
  • Miss Protocole
  • Limelight
  • Exceptional Pieces
  • Creative Collection

Gioielleria[8][modifica | modifica wikitesto]

  • Possession
  • Wedding
  • Hearts & Charms
  • Miss Protocole
  • Magic Gardens of Piaget
  • Limelight
  • Creative Collection
  • For Men

Evento - Sponsorizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Gli Spirit Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008, Piaget ha sponsorizzato gli Spirit Awards, festival americano dedicato ai film indipendenti. La cerimonia si è svolta il 23 febbraio 2008 a Santa Monica, California[9].

Ecco i vincitori premiati con uno Spirit Award:

- Miglior Film: Juno di Jason Reitman - Miglior Regista: Julian Schnabel – Lo scafandro e la farfalla - Migliore Sceneggiatura: Tamara Jenkins – La Famiglia Savage - Migliore Attrice: Ellen Page – Juno - Miglior Attore: Philip Seymour Hoffman – La Famiglia Savage - Miglior Attrice non protagonista: Cate Blanchett – Io non sono qui - Miglior Attore non protagonista: Chiweteil Ejiofor - Miglior Film straniero: Once (Irlanda) di John Carney - Miglior Primo Film: Sguardo nel vuoto di Scott Frank

I negozi Piaget[modifica | modifica wikitesto]

Piaget è presente in 84 paesi con più di 800 negozi rappresentativi; si situano nel cuore delle grandi metropoli:

  • Piaget Paris - Place Vendôme - Aperto nel 1992, il negozio Piaget Paris è situato nel cuore del lusso della Capitale francese.
  • Piaget Monaco – Beaux Arts - La Boutique Piaget Monaco si trova nell’avenue des Beaux Arts dal 1980.
  • Piaget Berlin - Kurfürstendamm - Nel 2002, è stato inaugurato il negozio Piaget Berlin nel Kurfürstendamm di Berlino.
  • Piaget Palm Beach - South County Road - Piaget ha aperto una boutique a Palm Beach in Florida, in riva all'oceano.
  • Piaget Miami - Collins Avenue - In Florida Piaget è presente nella Collins Avenue, nel centro di Miami.
  • Piaget New-York – Quinta Strada - Anche New York ospita un negozio Piaget, in una delle più famose vie di Manhattan.
  • Piaget Las Vegas - Hotel Palazzo - Il negozio presente nella capitale del gioco simboleggia lo sviluppo di Piaget a livello internazionale.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premi assegnati[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua storia, Piaget ha ricevuto numerosi premi:

  • Nel 2000, la Giuria di Montres Passion ha assegnato il premio «Orologio dell’anno» al modello Emperador[10].
  • Al Gran Premio dell'orologeria di Ginevra, l'orologio Piaget 1967 ha ricevuto il «Premio dell’Orologio Design » nel 2002[11], mentre l’orologio Altiplano XL, ha ricevuto il «Premio dell’orologio ultra piatto» nel 2003[12]
  • Al Gran Premio d’Orologeria di Ginevra, Piaget ha ricevuto il Premio dell’Orologio Gioiello per Signora nel 2006, per il modello Limelight Party[13].
  • Nel 2006, l’orologio Limelight Party è stato inoltre eletto «Orologio più bello dell’anno 2006» dalla rivista Vogue Joyas Spain[14].
  • L’orologio Piaget Polo Chronograph è stato eletto «Orologio dell’anno 2007», categoria Cronografo, dalla giuria della rivista francese La Revue des Montres[15]
  • Il modello Piaget Emperador ha ricevuto il premio Orologio da Uomo dell'anno 2007 (Middle East Watch of the Year Awards 2007), organizzato dalla rivista Alam Assaat Wal Moujawharat.[16]
  • L'orologio Limelight Party è stato eletto « Orologio dell'anno 2007», nella categoria Orologio per Signora, dalla rivista belga Passion des Montres[17].

Premio Piaget del Miglior Gioielliere[modifica | modifica wikitesto]

Piaget ha istituito nel 2005 il Premio del Miglior Gioielliere. Questo premio è stato assegnato ad un allievo particolarmente meritevole del certificato Federale di Capacità. Dorian Recordon è stato il primo diplomato a ricevere questo premio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.piaget.com
  2. ^ Piaget e la Côte-aux-fées [1] [2].
  3. ^ Vedi articolo sulla storia di Piaget.
  4. ^ Piaget - Polo (1979) [3].
  5. ^ Vedi articolo sul savoir-faire Piaget.
  6. ^ Piaget, un anno all'insegna dell'extra piatto
  7. ^ Vedi le collezioni Orologi Piaget .
  8. ^ Vedi le collezioni Gioielleria Piaget .
  9. ^ http://filmindependent.org/spiritawards/sponsorship.php Piaget ha sponsorizzato gli Spirit Awards.
  10. ^ Vedi in particolare il sito Orologi di lusso.
  11. ^ Vedi articolo sui vincitori dei premi 2002 su WorldTempus.com
  12. ^ Vedi articolo sul Gran Premio d'Orologeria di Ginevra 2003 su WorldTempus.com.
  13. ^ Limelight Party: Premio dell’Orologio Gioiello per Signora.
  14. ^ Vedi l'articolo su WorldTempus.com.
  15. ^ Premi ufficiali de La Revue des Montres.
  16. ^ Il premio Middle East Watch of the Year .
  17. ^ Orologio per signora dell'anno, il limelight Party su lesoir.be.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]