Pi Tauri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pi Tauri
Mappa della costellazione del Toro, π Tauri è visibile al centro dell'ammasso delle Iadi.Mappa della costellazione del Toro, π Tauri è visibile al centro dell'ammasso delle Iadi.
Classificazione gigante gialla
Classe spettrale G7IIIa[1][2]
Distanza dal Sole 455 al
(139,47 pc)
Costellazione Toro
Redshift 0,000106[1]
Coordinate
(all'epoca J2000.0[1])
Ascensione retta 04h 26m 36,372s
Declinazione +14° 42′ 49,61″
Lat. galattica 180,9893°
Long. galattica -23,1211°
Dati fisici
Raggio medio 30 R
Massa
~4 M
Velocità di rotazione
(in proiezione)
4960 m/s[4]
Temperatura
superficiale
5011 K[3] (media)
Luminosità
324 L
Metallicità [Fe / H] = - 0,08
Età stimata 170 milioni di anni[3]
Dati osservativi
Magnitudine app. +4,69[2]
Magnitudine ass. −1,03
Parallasse 7,17 mas[1]
Moto proprio RA: -7,57h mas/anno[1]
Dec: -31,15° mas/anno[1]
Velocità radiale 31,8 km/s[1]
Nomenclature alternative
73 Tau, BD +14 697, GSC 00680-00993, HD 28100, HIP 20732, HR 1396, SAO 93935[1]

Pi Tauri (π Tau / π Tauri) è una stella gigante gialla, di classe spettrale G7IIIa,[1] visibile nella costellazione del Toro. Anche se simile ad altre giganti come Capella A (α Aurigae), ε Virginis e ο Tauri, emette molta più luce ed è quattro volte più luminosa di Capella A e ε Virginis e ben 324 volte più luminosa del Sole.[3]

È stata misurata una temperatura superficiale pari a 5011 K.[3] Il suo raggio corrisponde a 30 raggi solari, valore ottenuto dalla misurazione diretta del suo diametro angolare, pari a 1,55 millisecondi d'arco.[5] Come altre giganti, ruota lentamente su sé stessa, con una velocità di rotazione di proiezione di 4,96 km/s.[4]
La sua metallicità è paragonabile a quella solare ([Fe/H] = - 0,08). Ha una massa pari a circa 4 masse solari e la sua età è stata stimata di 170 milioni di anni.[3]

Sebbene appaia prospetticamente nell'ammasso aperto delle Iadi, non ne fa parte. Come conferma, il valore della sua distanza dal Sole, pari a 455 anni luce, è circa tre volte quello del centro dell'ammasso, che dista circa 151 anni luce dal Sole.
Appare come un oggetto con magnitudine di +4,69.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i (EN) 73 Tau, SIMBAD. URL consultato il 28-07-2009.
  2. ^ a b c (EN) Pi Tauri, alcyone.de. URL consultato il 28-07-2009.
  3. ^ a b c d e (EN) Takeda, Y., Sato, B.; Murata, D., Stellar Parameters and Elemental Abundances of Late-G Giants in Publications of the Astronomical Society of Japan, vol. 60, nº 4, 2008, pp. 781-802. URL consultato il 28-07-2009.
  4. ^ a b (EN) Hekker, S., Meléndez, J., Precise radial velocities of giant stars. III. Spectroscopic stellar parameters in Astronomy and Astrophysics, vol. 475, nº 3, 2007, pp. 1003-1009. URL consultato il 28-07-2009.
  5. ^ (EN) Richichi, A., Percheron, I.; Khristoforova, M., CHARM2: An updated Catalog of High Angular Resolution Measurements in Astronomy and Astrophysics, vol. 431, nº 4, 2005, pp. 773-777. URL consultato il 28-07-2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • π Tau, Wikisky.org. URL consultato il 28-07-2009.
stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni