PiTiVi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PiTiVi
Logo
PiTiVi 0.13.3

PiTiVi 0.13.3
Sviluppatore Edward Hervey, Collabora
Ultima versione 0.15.2 (19 aprile 2012)
Sistema operativo Linux
Linguaggio Python
Genere Montaggio video
Licenza GNU LGPL
(Licenza libera)
Sito web www.pitivi.org

PiTiVi è un software libero di montaggio video non lineare per il sistema operativo Linux principalmente sviluppato da Collabora. Il progetto è stato sviluppato principalmente per il desktop GNOME.

Storia e caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

PiTiVi fu scritto inizialmente in C da Edward Hervey nel 2004,[1] ma dopo diciotto mesi fu riscritto completamente in Python. PiTiVi è basato su GStreamer e GNonlin per quanto riguarda la manipolazione multimediale dei flussi audio e video e da GTK+ per quanto riguarda la grafica. Pertanto i formati supportati sono tutti quelli supportati dal toolkit multimediale GStreamer stesso. Parte dello sviluppo recente è stato finanziato dall'iniziativa Google Summer of Code.

Le caratteristiche chiave sono le seguenti:

  • Tracce audio/video illimitate
  • Manipolazione dei clip video basilare
  • Gestione del volume audio tramite curve
  • Effetti audio e video
  • Anteprime dei clip video
  • Zoom centrale veloce
  • Supporto del formato MXF
  • Semplice interfaccia
  • Localizzazioni di qualità in moltissime lingue[2]

Novità[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010 PiTiVi è stato integrato nell'installazione predefinita di Ubuntu 10.04 LTS.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Edward Hervey, PiTiVi, 1 maggio 2004. URL consultato il 4 gennaio 2010.
  2. ^ (EN) PiTiVi, Features. URL consultato il 6 maggio 2010.
  3. ^ (EN) Ubuntu, Bug #502897 Main Inclusion Request for pitivi, 4 gennaio 2010. URL consultato il 6 maggio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

software libero Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero