Pi3 Orionis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tabit
Mappa della costellazione di Orione. π3 Orionis è visibile nell'asterismo dello scudo di Orione, a ovest di Bellatrix (destra nell'immagine).Mappa della costellazione di Orione. π3 Orionis è visibile nell'asterismo dello scudo di Orione, a ovest di Bellatrix (destra nell'immagine).
Classificazione Nana bianca
Classe spettrale F6V[1][2]
Distanza dal Sole 26,3 ± 0,2 al
(8,06 ± 0,06 pc)
Costellazione Orione
Redshift 0,000080[1]
Coordinate
(all'epoca J2000.0[1])
Ascensione retta 04h 49m 50,411s
Declinazione +06° 57′ 40,59″
Lat. galattica 191,4520°
Long. galattica -23,0648°
Dati fisici
Raggio medio 1,3 R
Massa
1,3 M
Velocità di rotazione
(incerto)
17000 m/s[2]
Temperatura
superficiale
6674 K (media)
Luminosità
Metallicità 20-150%
Età stimata 1,7 miliardi di anni
Dati osservativi
Magnitudine app. 3,19[2]
Magnitudine ass. 3,67
Parallasse 124,60 mas[1]
Moto proprio RA: 463,42h mas/anno[1]
Dec: 11,62° mas/anno[1]
Velocità radiale 24,1 km/s[1]
Nomenclature alternative
π3 Orionis, 1 Ori, BD+06°762, FK5 1134, GCTP 1077.00, Gliese 178, HD 30652, HIP 22449, HR 1543, NSV 1731, SAO 112106[1]

Pi3 Orionis3 Ori / π3 Orionis), chiamata anche Tabit, è una stella nana appartenente alla sequenza principale, posta alla distanza di 26,2 anni luce dal Sistema solare, in direzione della costellazione di Orione, a sud-est di Aldebaran. π3 Orionis è la stella più luminosa dell'asterismo dello scudo di Orione.

Appartenente alla classe spettrale F6-V, è paragonabile a stelle come Procione. La sua massa ed il suo diametro sono pari a circa 1,3 volte quelli del Sole, mentre la sua luminosità è tre volte maggiore. La metallicità della stella (in base ai valori di abbondanza del ferro) può variare tra il 20% ed il 151% di quella del Sole.

È stata osservata una periodicità nella luminosità di π3 Orionis di 73,26 giorni, collegabile con maggiore probabilità all'esistenza di una stella compagna, piuttosto che a quella di un pianeta in orbita stretta.

Era già stato ipotizzato che π3 Orionis formasse un sistema binario insieme ad un'altra stella e successive misurazioni avevano suggerito che potesse trattarsi di una compagna di tipo ottico, non legata cioè ad essa da alcun legame gravitazionale ed in realtà molto più distante.

Ad oggi non è stato rilevato alcun oggetto substellare in orbita attorno a π3 Orionis. La stella è stata osservata nel corso del programma per la ricerca di pianeti extrasolari dell'osservatorio McDonald (McDonald Observatory Planet Search Program). I ricercatori hanno stabilito dei limiti di massa e di distanza per un eventuale pianeta in orbita attorno alla stella. Secondo loro, tali pianeti dovrebbero avere una massa compresa tra 0,84 e 46,7 masse gioviane e dovrebbero orbitare ad una distanza media dalla stella compresa tra 0,05 e 5,2 UA.[3]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • È il sistema di Kazorot, una dei pianeti in cui è ambientato il videogioco Saigo No Hoshi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) NSV 1731 (π3 Orionis), SIMBAD. URL consultato il 1º agosto 2009.
  2. ^ a b c (EN) π3 Orionis, alcyone.de. URL consultato il 1º agosto 2009.
  3. ^ (EN) Robert A. Wittenmyer, et al., Detection Limits from the McDonald Observatory Planet Search Program, DOI:10.1086/504942. URL consultato il 1º agosto 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni