Phoenix (Arizona)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Phoenix
city
Phoenix – Veduta
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Arizona.svg Arizona
Contea Maricopa
Amministrazione
Sindaco Greg Stanton (D)
Territorio
Coordinate 33°26′54″N 112°04′26″W / 33.448333°N 112.073889°W33.448333; -112.073889 (Phoenix)Coordinate: 33°26′54″N 112°04′26″W / 33.448333°N 112.073889°W33.448333; -112.073889 (Phoenix)
Altitudine 340 m s.l.m.
Superficie 1 341,48 km²
Abitanti 1 445 632 (2010)
Densità 1 077,64 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 85003
Prefisso 602, 480, 623, 520
Fuso orario UTC-7
Nome abitanti phoenicians
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Phoenix
Phoenix – Mappa
Sito istituzionale

Phoenix (IPA: /'fiːnɪks/, in lingua O'odham: Skikik, in lingua Yavapai: Wasinka, in lingua Western Apache: Fiinigis, in lingua Navajo: Hoozdo, e in lingua Mojave: Hachpa 'Anya Nyava[1]) è la capitale, principale e più popolosa città dello Stato dell'Arizona, negli Stati Uniti. Fino al 1912 la capitale dell'antico Territorio dell'Arizona era Prescott, città situata circa 160 km più a Nord, ma con l'annessione dell'Arizona all'Unione il giorno 14 febbraio 1912 Phoenix divenne capitale del nuovo Stato[2]. Situata al centro della Valley of the Sun, la Valle del sole, fu fondata nel 1868 dal pioniere ed esploratore Jack Swilling sulle rive del fiume Salt River, oggi asciutto dopo che le sue acque sono state intercettate con la diga Roosvelt Dam costruita nel 1912[2].

Phoenix è, per estensione, una delle più grandi città degli USA anche se solo negli ultimi decenni ha avuto il suo maggiore sviluppo. Phoenix, che nel 1970 aveva circa 600.000 abitanti, nel 2007 superò Philadelphia con una popolazione stimata di 1.512.986 e divenne la quinta città degli Stati Uniti per numero di abitanti[3]. Questo fenomeno è dovuto in particolare alla grande migrazione di persone della terza età che vi si trasferirono negli anni '70 e '80; gli anni più recenti, invece, con la creazione di posti di lavoro grazie ai nuovi stabilimenti della Boeing, Motorola, Honeywell, e tante altre multinazionali americane, si è assistito ad una forte migrazione di famiglie giovani e neo laureati, soprattutto dalla California e dal Midwest, anche grazie al costo della vita particolarmente vantaggioso e per il clima favorevole. L'area metropolitana della città nel 2012 contava circa 4,3 milioni di abitanti milioni di abitanti e risultava in forte espansione se comparata a quella delle altre città americane[4].

Phoenix è anche un polo di attenzione per i nativi americani: è infatti sede di un Museo sull'arte indiana, l'Heard Museum. Una delle numerose cittadine che la circondano e ne fanno ora parte integrale è Tempe.

L'architetto Frank Lloyd Wright, pioniere del Movimento Moderno, trascorse a Phoenix diversi inverni a partire dal 1930 e vi fece costruire un bellissimo auditorium. Fu inoltre promotore della costruzione di diverse case.

Clima[modifica | modifica sorgente]

È tipicamente desertico, con poche piogge e temperature elevate durante gran parte dell'anno. Le precipitazioni sono fortemente irregolari tra settembre e la prima metà di luglio: può accadere che non cada neanche una goccia d'acqua per oltre 3/4 mesi consecutivi. Tra la metà di luglio e settembre aumenta l'umidità per le correnti provenienti dal golfo della California, e sovente possono verificarsi temporali (alcuni anche molto violenti) che scaricano la maggior parte dell'accumulo annuale. Questo è di circa 100-200mm ma è variabile, e negli ultimi 5-6 anni a stento ha raggiunto gli 80-100mm.

Le temperature sono elevate: la media delle massime e minime nel mese più caldo (luglio) è di 41 °C / 27 °C, a gennaio 18 °C / 6 °C, ma nell'ultimo decennio sono state molto più elevate delle medie ufficiali. Da aprile a ottobre fa parecchio caldo, ma va notato che l'umidità è bassissima: intorno al 10-20% (tuttavia aumenta sino a 50-60% tra luglio e agosto e le temperature scendono di alcuni gradi). In questi mesi è possibile avere spesso valori tra i 40/45 °C, che però si possono superare solo in alcune eccezionali ondate di caldo. Per quanto riguarda i record, la temperatura massima mai registrata è stata di +50 °C (122 °F) nel giugno 1990, mentre quella dei mesi più freddi (dicembre e gennaio) è stata +31 °C. La minima record risale invece al gennaio 1913 con -9 °C (temperature negative sono state registrate anche a novembre, dicembre, febbraio e marzo). Gli inverni sono comunque piacevoli, con temperature che facilmente superano i 20 °C di massima. La neve, anche se può sembrare un'eresia, è caduta sporadicamente (anche con accumuli al suolo nell'ordine di 0,2/0,4 centimetri).

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Downtown di Phoenix

Città di Phoenix, Popolazione per anno.[5]

  • anno 1890 - abitanti 3.152
  • anno 1900 - abitanti 5.544
  • anno 1910 - abitanti 11.314
  • anno 1920 - abitanti 29.053
  • anno 1930 - abitanti 48.118
  • anno 1940 - abitanti 65.414
  • anno 1950 - abitanti 106.818
  • anno 1960 - abitanti 439.170
  • anno 1970 - abitanti 581.562
  • anno 1980 - abitanti 789.704
  • anno 1990 - abitanti 983.403
  • anno 2000 - abitanti 1 321.045
  • anno 2006 - abitanti 1 461.575
  • anno 2007 - abitanti 1.512.986
  • anno 2009 - abitanti 1 601.587

Sport[modifica | modifica sorgente]

Phoenix è rappresentata in tutte le principali leghe professionistiche statunitensi:

La città ha anche ospitato tre edizioni del Gran Premio degli Stati Uniti della Formula 1 tra il 1989 e il 1991, su circuito cittadino chiamato Phoenix Street Circuit.[6]

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

Phoenix è servita dall'Aeroporto Internazionale di Phoenix - Sky Harbor e dalla metropolitana leggera di Phoenix.

Persone legate a Phoenix[modifica | modifica sorgente]

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Phoenix è gemellata con:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Munro, P. et al., A Mojave Dictionary, UCLA, 1992.
  2. ^ a b (EN) City of Phoenix: History, City of Phoenix. URL consultato il 4 aprile 2014.
  3. ^ (EN) US Census Bureau: Phoenix QuickFacts, US Census Bureau. URL consultato il 4 aprile 2014.
  4. ^ (EN) Mike Sunnucks, Census: Phoenix-area population tops 4.3 million, moves up metro rankings, American City Business Journal. URL consultato il 4 aprile 2014.
  5. ^ Gibson, Campbell. "Population of the 100 Largest Cities and Other Urban Places in the United States: 1790 to 1990." United States Census Bureau. giugno 1998. Consultato il 7 ottobre, 2006.
  6. ^ Scheda del circuito di Phoenix

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Pamela Munro et al., A Mojave Dictionary, Los Angeles, UCLA, 1992. ASIN B0006P11GG

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America