Philip de László

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autoritratto

Philip Alexius de László (Budapest, 30 aprile 1869Londra, 22 novembre 1937[1]) è stato un pittore ungherese, conosciuto in particolare come ritrattista di personalità regali ed aristocratiche.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

László nacque a Budapest con il nome di Laub Fülöp Elek. La famiglia cambiò il suo nome in "de László" nel 1891.

Da giovane László fece da apprendista ad un fotografo durante i suoi studi d'arte presso l'Accademia Nazionale d'Arte ungherese, dove studiò sotto Bertalan Székely e Károly Lotz. Negli anni a seguire continuò i suoi studi a Monaco di Baviera e a Parigi. Nel 1900 László ritrasse Papa Leone XIII, un'opera che gli valse la medaglia d'oro al Salone Internazionale di Parigi.

Nel 1900 sposò Lucy Madeleine Guinness, membro della nota famiglia irlandese Guinness, fatto che aumentò le sue commesse. Nel 1903 László si spostò da Budapest a Vienna. Nel 1907 si trasferì in Inghilterra, a Londra, che divenne la sua residenza fissa per il resto della sua vita e da cui partì per i viaggi nel mondo per soddisfare le commissioni.

A Laszlo vennero attribuiti numerosi riconoscimenti e medaglie. Nel 1909 venne nominato membro onorario dell'Ordine Reale Vittoriano dal re Edoardo VII del Regno Unito. Nel 1912 fu nobilitato dall'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria e il suo cognome divenne "László de Lombos". La sua famiglia più tardi abbreviò il nome in "de László".

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Philip Alexius de László, M.V.O., P.R.B.A., 1869 Budapest - 1937 Londra" from the website The De Laszlo Archive Trust. Consultato il 15 agosto 2007. [1]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 15508935 LCCN: no2004037532