Philip Yorke, III conte di Hardwicke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Yorke, III conte di Hardwicke
Ritratto di Philip Yorke, III conte di Hardwicke, di Thomas Lawrence.

Ritratto di Philip Yorke, III conte di Hardwicke, di Thomas Lawrence.


Lord luogotenente d'Irlanda
Durata mandato 27 aprile 1801 –
21 novembre 1805
Capo di Stato Giorgio III
Predecessore Charles Cornwallis, I marchese Cornwallis
Successore Edward Clive, I conte di Powis

Dati generali
Alma mater Università di Cambridge

Philip Yorke, III conte di Hardwicke (Cambridge, 31 maggio 175718 novembre 1834), è stato un politico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio maggiore di Charles Yorke, Lord Cancelliere, e della sua prima moglie, Catherine Freman. Studiò a Harrow e Queens' College di Cambridge.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Fu un deputato per Cambridgeshire (1780-1790), come esponente del partito Whig, ma dopo aver ereditato la contea, nel 1790, sostenne William Pitt il Giovane e si insediò come Lord Luogotenente d'Irlanda (1801-1806), dove ha sostenuto l'emancipazione cattolica. Fece parte del consiglio privato.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 24 luglio 1782, Lady Elizabeth Scot Lindsay (11 ottobre 1763-26 maggio 1858), figlia di James Lindsay, V conte di Balcarres e Anne Dalrymple. Ebbero sei figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 18 novembre 1834, all'età di 77 anni. Fu sepolto nella Chiesa di St Andrew a Wimpole, nel Cambridgeshire.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera