Philip Seymour Hoffman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Seymour Hoffman alla prima de Le idi di marzo (2011)
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior attore 2006

Philip Seymour Hoffman (Fairport, 23 luglio 1967New York, 2 febbraio 2014) è stato un attore e regista statunitense.

Vinse l'Oscar al miglior attore per il film biografico Truman Capote - A sangue freddo e ricevette tre candidature all'Oscar al miglior attore non protagonista, nonché tre nomination al Tony Award per il suo lavoro in teatro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Hoffman nacque a Fairport, New York, un sobborgo di Rochester. Sua madre, Marilyn O'Connor (nata Loucks), nativa di Waterloo, New York, era un giudice del tribunale della famiglia e avvocato. Suo padre, Gordon Stowell Hoffman, era un ex dirigente Xerox. Aveva due sorelle, Jill ed Emily, e un fratello, Gordy, che ha scritto la sceneggiatura per Love Liza (2002), film in cui Hoffman interpretava il protagonista. Suo padre era protestante e la madre cattolica, Hoffman non ricevette una particolare educazione religiosa né cattolica né protestante. I suoi genitori divorziarono nel 1976.

Hoffman iniziò a recitare al liceo, dopo un infortunio al collo che lo costrinse a rinunciare alla lotta amatoriale. A diciassette anni, venne selezionato per partecipare al 1984 Theater School presso la New York State Summer School of the Arts a Saratoga Springs, dove conobbe i futuri collaboratori Bennett Miller e Dan Futterman. Dopo il diploma alla Fairport High School, Hoffman partecipò al programma estivo del Circle in the Square Theatre, continuando la sua formazione di attore con l'insegnante di recitazione Alan Langdon. Conseguì un BFA in teatro nel 1989 alla Tisch School of the Arts della New York University. Alla NYU fu, insieme con l'attore Steven Schub e il regista Bennett Miller, membro fondatore della compagnia teatrale Bullstoi Ensemble.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esponente del cinema indipendente, debuttò nel 1991 con la partecipazione a Triple Bogey on a Par Five Hole. Notato dalle grandi case di produzione cinematografica di Hollywood, venne chiamato per un ruolo in Scent of a Woman - Profumo di donna, del 1992. Negli anni successivi fu protagonista di diversi film di grande successo, quali Boogie Nights - L'altra Hollywood, Il grande Lebowski, Happiness - Felicità, Magnolia, Il talento di Mr. Ripley, Quasi famosi, Ubriaco d'amore, Red Dragon e La 25ª ora. Attivo anche a teatro, si aggiudicò un Tony Award quale miglior attore da palcoscenico del 2000.

Nel 2005, grazie alla sua interpretazione di Truman Capote nel film Truman Capote - A sangue freddo, venne consacrato come uno dei massimi esponenti della cinematografia mondiale. Per questa interpretazione si aggiudicò diversi premi internazionali, tra cui l'Oscar al miglior attore protagonista nel 2006 e il British Academy of Film and Television Arts. Successivamente venne nominato all'Oscar al miglior attore non protagonista per tre volte: nel 2008 per La guerra di Charlie Wilson, nel 2009 per Il dubbio e nel 2013 per The Master.

Nel 2010 esordì alla regia con Jack Goes Boating.

La morte[modifica | modifica sorgente]

Il 2 febbraio 2014, all'età di 46 anni, Philip Seymour Hoffman viene trovato morto nel suo appartamento di New York, nel quartiere di Manhattan, probabilmente a causa di una overdose di un mix di eroina, cocaina e benzodiazepine. L'attore secondo alcune fonti sarebbe stato ritrovato con la siringa ed il laccio emostatico ancora nel braccio.[1][2][3][4]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Hoffman era unito da una relazione sentimentale alla costumista Mimi O'Donnell, conosciuta nel 1999 in Arabia Saudita sul set dell'opera teatrale We'd All Be Kings, da lui diretta. Dall'unione sono nati tre figli, Cooper Alexander (2003), Tallulah (2006) e Willa (2008).

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Philip Seymour Hoffman nel 2010

Attore[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Premi e candidature[modifica | modifica sorgente]

  • 1998 - Chlotrudis Award
    • Nomination miglior attore non protagonista per Happiness
  • 2000 - San Diego Film Critics Society Award
    • Nomination miglior attore non protagonista per Flawless
  • 2000 - Satellite Award
    • Nomination miglior attore non protagonista per Flawless
  • 2000 - Verona film festival
    • miglior attore per Flawless
  • 2000 - Chlotrudis Award
    • Miglior attore non protagonista per Magnolia
  • 2000 - National Board of Review Award
    • National Board of Review Award al miglior cast per Magnolia
    • National Board of Review Award al miglior attore non protagonista per Magnolia
  • 2001 - Satellite Award
    • Nomination miglior attore non protagonista per Quasi famosi
  • 2004 - Chlotrudis Award'
    • Miglior attore non protagonista per Owning Mahowny
  • 2008 - San Jordi Award
    • Nomination miglior attore per La famiglia Savage
  • 2008 - Online Film Critics Society Award
    • Nomination miglior attore non protagonista per Il dubbio
  • 2010 - Chlotrudis Award
    • Miglior attore per Jack Goes Boating
  • 2010 - Comedy Film award
    • Miglior attore per Jack Goes Boating

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Philip Seymour Hoffman è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Philip Seymour Hoffman è morto, ilpost.it, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  2. ^ Hollywood: il Cinema piange il Premio Oscar Philip S. Hoffman, notizieindiretta.it, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  3. ^ Morto l’attore Philip Seymour Hoffman, corriere.it, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  4. ^ Morto Seymour Hoffman, corpo trovato in casa a Manhattan. "Forse overdose", ilfattoquotidiano.it, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Oscar al miglior attore Successore
Jamie Foxx
per Ray
2006
per Truman Capote: A sangue freddo
Forest Whitaker
per L'ultimo re di Scozia

Controllo di autorità VIAF: 85511162 LCCN: no00013388