Philip Kerr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philip Kerr

Philip Kerr (Edimburgo, 22 febbraio 1956) è uno scrittore scozzese, autore di romanzi thriller d'ambientazione storica, contemporanea e futuristica.

Kerr ha studiato legge all'università di Birmingham, dove ha ottenuto un master degree nel 1980, e negli anni ottanta ha lavorato come copywriter in diverse agenzie pubblicitarie, fra cui la Saatchi & Saatchi,[1] prima di esordire nella narrativa nel 1989 con Violette di marzo (March Violets), che ha dato inizio ad una serie di thriller storici ambientati nella Germania nazista.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Bernhard Gunther[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi per ragazzi (con il nome P.B. Kerr)[modifica | modifica wikitesto]

  • One Small Step (2008)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sito ufficiale dell'autore. URL consultato il 31-8-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24671640 LCCN: n88294043