Philadelphi Route

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mappa della Striscia di Gaza

La Philadelphi Route (in ebraico ציר פילדלפי, tzir filadelfi) è un nome in codice delle forze di difesa israeliane che indica un corridoio/zona cuscinetto lungo il confine tra Egitto e Israele. A seguito degli Accordi di Oslo, la parte nella Striscia di Gaza è rimasta sotto il diretto controllo militare israeliano.

Il controllo di frontiera e il contrabbando[modifica | modifica sorgente]

Uno scopo della Philadelphi Route è stato quello di impedire la circolazione illegale di materiali (comprese armi, munizioni, droghe illegali) e persone tra l'Egitto e la Striscia di Gaza.

I palestinesi, in collaborazione con alcuni egiziani secondo il Ministero degli Affari Esteri Israeliano, hanno costruito delle gallerie di contrabbando sotto la Philadelphi Route. La maggior parte delle gallerie si trovano su entrambi i lati di Rafah.

A seguito dell'attacco proveniente da edifici di Rafah, Israele ha deciso la demolizione di molte di case lungo la linea di confine, e l'erezione di una fortificazione che include un muro anti-cecchino in acciaio ed avamposti corazzati (come "Nuovo Termit" e "Hardon").

Sono state condotte molte operazioni contro le gallerie di contrabbando: le case in cui le gallerie sono state scoperte sono state inoltre demolite. Più di 90 gallerie (fino ad aprile 2004) sono state scoperte e distrutte dalle forze dell'IDF.

Nel maggio 2004, è stata intrapresa l'Operazione Arcobaleno, finalizzata in parte a distruggere i tunnel di contrabbando ed a danneggiare le infrastrutture terroristiche nella zona. L'IDF ha confermato che un certo numero di civili palestinesi sono stati uccisi accidentalmente.

Passaggio di controllo all'Egitto[modifica | modifica sorgente]

Nel settembre 2005, a seguito del Piano di disimpegno unilaterale israeliano, l'IDF ha consegnato il controllo della Philadelphi Route all'Esercito egiziano, che è ora responsabile per la sua sicurezza e per la gestione delle azioni anti-contrabbando sul confine. La Missione Europea di Assistenza di Frontiera a Rafah è responsabile per il monitoraggio il valico di Rafah verso l'Egitto.

Rottura della frontiera nel 2008[modifica | modifica sorgente]

Il 23 gennaio 2008, militanti palestinesi hanno distrutto varie parti del muro di divisione tra Gaza e l'Egitto nella città di Rafah. Migliaia di abitanti di Gaza si sono spostati dalla Philadelphi Route in Egitto, in cerca di cibo e di rifornimenti. Il Presidente egiziano Hosni Mubarak ha ordinato alle sue truppe di consentire il passaggio ai palestinesi, ma di verificare che essi non portassero armi nella Striscia di Gaza.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Israele Portale Israele: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Israele