Phil Morris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Phil Morris nel febbraio 2009

Phillip Morris (Iowa City, 4 aprile 1959) è un attore e doppiatore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Phil Morris nasce ad Iowa City in Iowa, figlio dell'attore Greg Morris e di Leona Morris (nata Keyes). È il fratello minore dell'attrice Iona Morris. Oltre ad essere un attore è anche un praticante del Wing Chun Kung Fu.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La carriera dell'attore inizia nel 1966, anno in cui, ancora bambino, appare in un episodio della serie televisiva Star Trek. La serie, a quel tempo, veniva prodotta nello stesso studio in cui veniva prodotto anche Missione impossibile, serie in cui stava lavorando suo padre. Star Trek è stato molto importante per la carriera di Phil, infatti oltre al debutto televisivo lo portò anche al debutto cinematografico nel 1984 anno in cui recitò in un ruolo minore nel film Star Trek III: Alla ricerca di Spock. Successivamente è apparso anche come guest star nelle serie Star Trek: Deep Space Nine e Star Trek: Voyager.

Tra il 1984 e il 1986 ha recitato nella soap opera della CBS Febbre d'amore, nel ruolo dello studente di legge (e successivamente avvocato) Tyrone Jackson. Nel corso della serie il suo personaggio dovette usare un travestimento per sembrare caucasico, in modo da intrufolarsi e spiare un'organizzazione della criminalità organizzata.

Tra il 1988 e il 1990 ha recitato nella serie televisiva Il ritorno di Missione Impossibile nel ruolo di Grant Collier, figlio di Barney Collier interpretato nella serie originale da suo padre.

Durante gli anni novanta è apparso in due serie televisive come personaggio ricorrente: in Seinfeld interpreta Jackie Chiles, avvocato difensore ispirato a Johnnie Cochran e in Melrose Place dove interpreta Walter.

Negli ultimi anni Phil Morris è conosciuto soprattutto per le sue apparizioni nel ruolo del supereroe della DC Comics Martian Manhunter nella serie televisiva della The CW Smallville. È apparso per la prima volta nella serie il 16 novembre 2006 nel episodio della sesta stagione Frequenze ed è successivamente apparso anche nelle stagioni successive.

Nel 2008 è apparso nel film 3ciento - Chi l'ha duro... la vince con Sean Maguire e Kevin Sorbo, nel ruolo del messaggero persiano ed è apparso in due ruoli della serie televisiva Terminator: The Sarah Connor Chronicles.

Phil Morris è molto attivo anche come doppiatore. Ha prestato la sua voce al Dr. Joshua Strongbear Dolce nel film d'animazione Disney del 2001 Atlantis - L'impero perduto e nel suo sequel del 2003 Atlantis - Il ritorno di Milo. Ha doppiato Vandal Savage in sette episodi della serie animata Justice League Unlimited e Imperiex in alcuni episodi di Legion of Super Heroes. Tra il 2008 e il 2010 ha inoltre doppiato il personaggio di Doc Saturday in The Secret Saturdays.
Possiamo sentire la voce di Morris anche in alcuni videogiochi tra cui Ratchet: Gladiator e Command & Conquer 3: Tiberium Wars

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 168072299 LCCN: no2011022789