Phil Davis (lottatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Phil Davis (fighter))
Phil Davis
P.Davis Fighter.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 93 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Lotta libera, Jiu jitsu brasiliano
Squadra Stati Uniti Alliance MMA
Stati Uniti Team Lloyd Irvin
Stati Uniti American Kickboxing Academy
Carriera
Soprannome Mr. Wonderful
Combatte da Stati Uniti Chula Vista, Stati Uniti
Vittorie 13
per knockout 2
per sottomissione 4
Sconfitte 2
 

Phil Kwabina Davis (Harrisburg, 25 settembre 1984) è un lottatore di arti marziali miste statunitense.

Combatte nella categoria dei pesi mediomassimi per l'organizzazione Ultimate Fighting Championship.

Per i ranking ufficiali dell'UFC è il contendente numero 5 nella divisione dei pesi mediomassimi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Davis ebbe una carriera da wrestler collegiale a Penn State, finendo al quinto posto nazionale nella classe di peso delle 197 libbre (89,3 kg) nel 2007 e vincendo nel 2008 il torneo individuale conquistando il titolo NCAA, sempre delle 197 libbre. Finì con un record nel wrestling di 116-17 mentre era a Penn State diventando quattro volte NCAA Division I All-American. Dopo la laurea a Penn State,iniziò immediatamente ad allenarsi con l'appena formato team di MMA LionHeart, allenato da Jeff Rockwell (BJJ), TJ Turner (boxe), Mark "FightShark" Miller, (Kickboxing/MuayThai), Matt Kocher (Wrestling/S&C) e Ryan Gruhn (Muay Thai) nello State College.

I suoi principali compagni di allenamento furono Paul "The Gentleman" Bradley, Lou Armezzani, r Jim "Kid Samurai" Hettes e si allenò anche con molti fighter ospiti come Dave "Pee Wee" Herman, Shannon Slack, Dominick Cruz e Jon "Bones" Jones. Si allenò inoltre con l'ex UFC Heavyweight Champion Cain Velasquez. Quando il team LionHeart fu smantellato nel 2009, Phil si spostò a San Diego, California per continuare il suo allenamento con Alliance MMA. Davis si guadagnò la cintura blu in Brazilian Jiu-Jitsu sotto Lloyd Irvin nel 2009. Nel 2009 vinse il No Gi Grappling World Jiu-Jitsu Championship come cintura blu nelle 221 libbre (103 kg), nella divisione dei super massimi[1].

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Davis iniziò la sua carriera professionistica nel 2008, mettendo insieme un record di 4-0 in promotion regionali sparse per gli Stati Uniti.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Davis firmò con l'Ultimate Fighting Championship nel dicembre del 2009[2]. Davis fece il suo debutto in UFC contro Brian Stann il 6 febbraio 2010 a UFC 109 vincendo per decisione unanime.

Davis affrontò Alexander Gustafsson il 10 aprile 2010 a UFC 112. Davis sconfisse Gustafsson per sottomissione (Anaconda Choke) al minuto 4.55 del round 1. Il 7 agosto 2010 Davis incontrò Rodney Wallace a UFC 117, rimpiazzando l'infortunato Stanislav Nedkov. Phil fu in controllo per tutto il match e vince per decisione unanime (30-26, 30-27, 30-27).

Davis si scontrò con Tim Boetsch il 20 novembre 2010 a UFC 123. Vinse il combattimento per sottomissione tramite una kimura modificata. Fu premiato con 80.000$ per la submission of the night e ricevette anche il premio per la sottomissione dell'anno da MMANews247.com[3].

Ad UFC 129, Davis avrebbe dovuto affrontare Matt Hamill ma Matt Hamill venne scelto come sostituto di Thiago Silva a UFC 130. A Davis fu comunque offerto di combattere comunque Jason Brilz. Il suo avversario però cambiò di nuovo Davis poiché scelto per sostituire l'infortunato Tito Ortiz contro Antônio Rogério Nogueira a UFC Fight Night 24 il 26 marzo 2011. Davis sconfisse Nogueira, fino a quel momento l'avversario più prestigioso affrontato in carriera, per decisione unanime. Dopo questa vittoria, Davis entrò nelle top ten delle classifiche della sua categoria di peso.

Davis avrebbe dovuto affrontare l'ex UFC Light Heavyweight Champion Rashad Evans il 6 agosto 2011 a UFC 133, rimpiazzando il campione dei pesi massimi leggeri Jon Jones. Il 12 luglio però, anche Davis dovette rinunciare al match con Evans a causa di un infortunio al ginocchio e venendo rimpiazzato da Tito Ortiz.

Davis avrebbe dovuto affrontare Lyoto Machida a UFC 140 ma poco dopo fu annunciato che Davis era ancora alle prese con l'infortunio al ginocchio e che il combattimento non si sarebbe svolto.

L'incontro successivo Davis lo disputò contro con Rashad Evans il 28 gennaio 2012 a UFC on FOX 2[4]. Nel main event della sera, che avrebbe decretato il primo sfidante alla cintura di Jon Jones, Davis subì la prima sconfitta della carriera, non riuscendo mai a mettere in difficoltà l'ex campione dei pesi mediomassimi e perdendo per decisione unanime (tutti i giudici segnarono un punteggio di 50-45 in favore di Evans)[5].

Verso metà anno affrontò l'esordiente Wagner Prado, lottatore che sostituiva l'indisponibile Chad Griggs: l'incontro venne sospeso dopo poco più di un minuto perché Davis colpì accidentalmente il brasiliano in un occhio e successivamente sferrò anche dei colpi all'inguine; la sfida terminò in un "No Contest" e lo stesso anno venne organizzato un rematch. Il rematch prese vita in Brasile il 13 ottobre 2012: Davis fece valere il miglior wrestling e sottomise l'avversario nel secondo round.

Nel 2013 Davis affrontò il fuoriclasse di jiu jitsu brasiliano Vinny Magalhães imponendosi in un mediocre incontro di kickboxing per decisione unanime. Lo stesso anno ottenne la più importante vittoria della sua carriera imponendosi ai punti sul contendente numero 1 ed ex campione di categoria Lyoto Machida, anche se molti ritennero che la decisione dei giudici di gara fu fortemente discutibile.

Nell'aprile del 2014 subisce un clamoroso upset perdendo meritatamente ai punti contro Anthony "Rumble" Johnson, atleta già a suo tempo allontanato dall'UFC e messo nuovamente sotto contratto. Lo stesso anno torna in Brasile dove trova un'importante vittoria sull'ex contendente al titolo Glover Teixeira.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Luogo Note
Stati Uniti Ryan Bader UFC Fight Night: Gustafsson vs. Johnson 24 gennaio 2015 Svezia Stoccolma, Svezia
Vittoria 13-2 (1) Brasile Glover Teixeira Decisione (unanime) UFC 179: Aldo vs. Mendes II 25 ottobre 2014 3 5:00 Brasile Rio de Janeiro, Brasile
Sconfitta 12-2 (1) Stati Uniti Anthony Johnson Decisione (unanime) UFC 172: Jones vs. Teixeira 26 aprile 2014 3 5:00 Stati Uniti Baltimora, Stati Uniti
Vittoria 12-1 (1) Brasile Lyoto Machida Decisione (unanime) UFC 163: Aldo vs. Korean Zombie 3 agosto 2013 3 5:00 Brasile Rio de Janeiro, Brasile
Vittoria 11-1 (1) Brasile Vinny Magalhães Decisione (unanime) UFC 159: Jones vs. Sonnen 27 aprile 2013 3 5:00 Stati Uniti Newark, Stati Uniti
Vittoria 10-1 (1) Brasile Wagner Prado Sottomissione (anaconda) UFC 153: Silva vs. Bonnar 13 ottobre 2012 2 4:29 Brasile Rio de Janeiro, Brasile
No Contest 9-1 (1) Brasile Wagner Prado No Contest (dita negli occhi) UFC on Fox: Shogun vs. Vera 4 agosto 2012 1 1:28 Stati Uniti Los Angeles, Stati Uniti
Sconfitta 9-1 Stati Uniti Rashad Evans Decisione (unanime) UFC on Fox: Evans vs. Davis 28 gennaio 2012 5 5:00 Stati Uniti Chicago, Stati Uniti Eliminatoria per il titolo dei Pesi Mediomassimi UFC
Vittoria 9-0 Brasile Antônio Rogério Nogueira Decisione (unanime) UFC Fight Night: Nogueira vs. Davis 26 marzo 2011 3 5:00 Stati Uniti Seattle, Stati Uniti
Vittoria 8-0 Stati Uniti Tim Boetsch Sottomissione (mr. wonderful) UFC 123: Rampage vs. Machida 20 novembre 2010 2 2:55 Stati Uniti Auburn Hills, Stati Uniti
Vittoria 7-0 Stati Uniti Rodney Wallace Decisione (unanime) UFC 117: Silva vs. Sonnen 7 agosto 2010 3 5:00 Stati Uniti Oakland, Stati Uniti
Vittoria 6-0 Svezia Alexander Gustafsson Sottomissione (anaconda) UFC 112: Invincible 10 aprile 2010 1 4:55 Emirati Arabi Uniti Abu Dhabi, EAU
Vittoria 5-0 Stati Uniti Brian Stann Decisione (unanime) UFC 109: Relentless 6 febbraio 2010 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 4-0 Stati Uniti David Baggett Sottomissione (rear naked choke) UCFC: Rumble on the Rivers 27 giugno 2009 1 3:37 Stati Uniti Pittsburgh, Stati Uniti
Vittoria 3-0 Stati Uniti Terry Cohens KO Tecnico (pugni) UWC 6: Capital Punishment 25 aprile 2009 1 4:29 Stati Uniti Fairfax, Stati Uniti
Vittoria 2-0 Stati Uniti Josh Green KO Tecnico (pugni) PFC 12: High Stakes 22 gennaio 2009 1 1:49 Stati Uniti Lemoore, Stati Uniti
Vittoria 1-0 Stati Uniti Brett Chism Decisione (unanime) No Boundary: The Awakening 11 ottobre 2008 2 5:00 Stati Uniti Plymouth, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ No Gi Worlds Final Results 2009.
  2. ^ "UFC signs NCAA champ Phil Davis". (archiviato dall'url originale il 2009-12-20).
  3. ^ "MMA News 247 Awards 2010".
  4. ^ UFC on FOX 2: Rashad Evans vs. Phil Davis.
  5. ^ UFC on FOX 2 “Evans vs. Davis” : risultati rapidi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]