Phalaenopsis cornu-cervi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phalaenopsis cornu-cervi
Phalaenopsis cornu-cervi Orchi 14.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Vandeae
Sottotribù Aeridinae
Genere Phalaenopsis
Specie P. cornu-cervi
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Phalaenopsis cornu-cervi
(Breda) Blume & Rchb.f., 1860
Sinonimi

vedi testo [1]

Phalaenopsis cornu-cervi (Breda) Blume & Rchb.f., 1860 è una pianta della famiglia delle Orchidaceae [1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un'orchidea di piccola taglia, epifita o litofita, caratterizzata da un beve fusto avvolto da foglie embricate alla base, carnose, oblungo-lanceolate, ad apice ottuso. La fioritura può avvenire in qualsiasi momento dell'anno, ma è più frequente dalla primavera all'autunno ed è costituita da un'infiorescenza racemosa o paniculata che si diparte lateralmente, lunga fino a oltre 40 cm, coperta da brattee florali disposte su due file e porta da 7 a 12 fiori. Questi sono profumati, grandi da 3 a 5 cm, carnosi e di lunga durata, di colore giallo verdastro con screziature viola scuro e col labello spesso bianco[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è originaria di India, Myanmar, Thailandia, Laos, Vietnam, Isole Nicobare, Malesia, Giava, Borneo, Sumatra e le Isole Filippine dove cresce sia epifita sulla foresta pluviale in pianura, spesso lungo i corsi d'acqua, sia litofita su rocce soggette al fenomeno della rugiada fino ad alte quote (2000 metri sul livello del mare)[2].

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Polychilos cornu-cervi Breda, 1828
Polystylus cornu-cervi (Breda) Hasselt ex Hassk.,1855
Polystylus cornu-cervi var. picta Hassk., 1856
Phalaenopsis de-vriesiana Rchb.f., 1860
Phalaenopsis pantherina Rchb.f., 1864
Phalaenopsis cornu-cervi var. picta (Hassk.) H.R.Sweet, 1969
Phalaenopsis lamelligera H.R.Sweet, 1969
Polychilos lamelligera (H.R.Sweet) Shim, 1982
Polychilos pantherina (Rchb.f.) Shim, 1982
Phalaenopsis thalebanii Seidenf., 1988
Phalaenopsis cornu-cervi var. flava Braem ex Holle-De Raeve, 1990
Phalaenopsis borneensis Garay, 1995
Phalaenopsis cornu-cervi f. flava (Braem ex Holle-De Raeve) Christenson, 2001
Phalaenopsis cornu-cervi f. sanguinea Christenson, 2001
Phalaenopsis cornu-cervi f. thalebanii (Seidenf.) Christenson, 2001
Phalaenopsis cornu-cervi f. chattaladae D.L.Grove, 2006
Phalaenopsis cornu-cervi f. borneensis (Garay) O.Gruss & M.Wolff, 2007
Phalaenopsis cornu-cervi var. pantherina (Rchb.f.) O.Gruss & M.Wolff, 2007
Phalaenopsis cornu-cervi f. picta (Hassk.) O.Gruss & M.Wolff, 2007

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa pianta richiede può essere coltivata in vaso con pezzi di corteccia d'albero grossolani in semi-ombra o anche ombra totale,alta umidità e temperatura nella stagione della fioritura e riduzione dell'irrigazione nel periodo di riposo, quando richiede temperatura più fresca[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Phalaenopsis cornu-cerv in World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 14 marzo 2014.
  2. ^ a b c Phalaenopsis cornu-cerv in Internet Orchid Species Photo Encyclopedia. URL consultato il 14 marzo 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica