Petra Thümer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dynamo Berlino

Petra Thümer
Bundesarchiv Bild 183-S0709-0025, Petra Thümer, Barbara Krause.jpg
Petra Thümer (a sinistra) con Barbara Krause
Dati biografici
Nazionalità Germania Est Germania Est
Altezza 174 cm
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità 200m, 400m, 800m stile libero
Carriera
Squadre di club
Palmarès
Germania Est Germania Est
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Montréal 1976 400m sl
Oro Montréal 1976 800m mx
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Jönköping 1977 200m sl
Oro Jönköping 1977 400m sl
Oro Jönköping 1977 800m sl
Statistiche aggiornate al 30 dicembre 2009

Petra Thümer (Karl-Marx-Stadt, 29 gennaio 1961) è una ex nuotatrice tedesca orientale, dal 1990 tedesca.

Specializzata nelle distanze medio-lunghe dello stile libero ha vinto due medaglie d'oro alle Olimpiadi di Montreal del 1976 all'età di soli 15 anni nei 400m e 800m sl, e tre medaglie d'oro ai Campionati europei di nuoto 1977 di Jönköping nei 200m, 400m e 800m sl. Non ha invece preso parte ai Campionati mondiali di nuoto 1978 di Berlino Ovest, per non aver superato, con la collega Christiane Knacke[1] i controlli antidoping preventivi della Federazione nuoto della Germania Est[2].

Ha stabilito 2 record mondiali sui 400m sl[3] (è stata inoltre la prima nuotatrice a scendere sotto i 4'10", in occasione della vittoria a Montreal[4]) e 3 record mondiali sugli 800m sl[5]. I suoi migliori risultati cronometrici in carriera sono 2'00"29 sui 200m, 4'08"91 sui 400m e 8'35"04, tutti stabiliti nel 1977.

Si è ritirata dalle competizioni nel 1979 a soli 18 anni per dedicarsi alla fotografia.

Nel 1987 è stata inserita nella International Swimming Hall of Fame[6].

Nel 1998 l'allenatore della Dynamo Berlino nuoto negli anni settanta Rolf Glaser ha ammesso di aver somministrato testosterone a nuotatrici allora minorenni, fra cui Petra Thümer.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista di Christiane Knacke alla Gazzetta dello Sport
  2. ^ Da sirc.ca
  3. ^ Progressione record mondiali 400m stile libero (en)
  4. ^ Da Eurosport
  5. ^ Progressione record mondiali 800m stile libero (en)
  6. ^ Scheda sul sito dell'International Hall of Fame
  7. ^ Articolo della Gazzetta dello Sport del 29 agosto 1989

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]