Petizione Popolare (Tunisia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Petizione Popolare per la Libertà, la Giustizia e lo Sviluppo (in arabo: العريضة الشعبية للحرية والعدالة والتنمية , al-ʿArīḍa al-shaʿbiyya li-l-ḥurriyya wa l-ʿadāla wa al-tanmiya; fr. Pétition populaire pour la liberté, la justice et le développement) è un movimento politico della Tunisia.

Chiamata anche Corrente dell'amore[1] (in arabo: تيار المحبة, Tayyār al-maḥabba), la Petizione Popolare - abbreviata nel semplice al-ʿArīḍa - è stata fondata nel 2011 in seguito alla Rivoluzione del Gelsomino e può essere considerato un partito populista conservatore[2].

Leader e fondatore del movimento è Mohamed Hechmi Hamdi (Muḥammad al-Hāshimī al-Ḥāmidī), già esponente di Ennahda e considerato vicino ad esponenti del regime di Zine El-Abidine Ben Ali[3]. Alle elezioni del 2011, al-ʿArīḍa ha eletto 27 deputati all'Assemblea costituente, collocandosi all'opposizione.

Nel 2012 al-ʿArīḍa ha chiarito la propria natura di "movimento politico" e di "lista elettorale" e ha aderito al Partito dei Conservatori Progressisti, che ha eletto Hechmi Hamdi come proprio Segretario[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) « Tunisie : Hechmi Hamdi annonce la création du « courant d'al-Mahaba » », GlobalNet, 22 maggio 2013
  2. ^ Chapter 7. Tunisia: Views of Key Leaders, Parties and Institutions | Pew Research Center's Global Attitudes Project
  3. ^ http://www.osservatorioiraq.it/processipolitici/schedapartito/p%C3%A9tition-populaire-pour-la-libert%C3%A9-la-justice-et-le-d%C3%A9veloppement-al-aridha
  4. ^ Hechmi Hamdi Elected as Head of Party of Progressive Conservatives - Tunisia Live