Petitio principii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In logica, la definizione latina petitio principii ("petizione di principio" o "risposta con la premessa") indica un ragionamento fallace nel quale la proposizione che deve essere provata è supposta implicitamente o esplicitamente nelle premesse. L'affermazione da dimostrare, cioè, viene data per scontata durante il ragionamento che dovrebbe dimostrare che è vera.

Spesso, nella petitio principii la conclusione è semplicemente una riscrittura d'una parte delle premesse. In casi più difficili, le premesse sono la conseguenza delle conclusioni.

La petitio principii non va confusa con il ragionamento circolare, il quale è sempre una petitio principii, mentre l'inverso non è sempre vero.

Nel linguaggio non scientifico[modifica | modifica sorgente]

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la "petitio principii" è molto usata nel linguaggio e nei ragionamenti correnti, per esempio:

  • nella pseudo-scienza: "il motivo scientifico che spiega perché non è possibile dimostrare scientificamente i poteri paranormali è che esiste l'effetto psi-negativo (che li inibisce), che si manifesta nel caso degli esperimenti scientifici col paranormale" oppure: "i poteri paranormali sono una verità scientificamente dimostrata, pertanto la scienza mette a nudo la propria fallacia non riuscendo a dimostrare che essi esistono per davvero";
  • nel pensiero religioso: "i testi religiosi XYZ sono veri in quanto rivelati dalla divinità, che sappiamo esistere in quanto ce lo dicono in modo veritiero i testi religiosi XYZ", oppure: "i testi sacri XYZ dimostrano la verità storica di quanto affermato dalla chiesa X, in base alla cui autorità noi sappiamo che i soli testi sacri che contengono verità storiche sono quelli che concordano con quanto essa insegna".

Esempi[modifica | modifica sorgente]

  • Basta osservare un pollo arrosto per sapere che i polli non sono esseri viventi (caso della premessa esplicita: un pollo "arrosto" è per forza di cose morto).
  • Tutti coloro che hanno confessato i loro crimini sono colpevoli, dunque la giustizia deve condannarli (caso della premessa implicita: la giustizia condanna in base alle confessioni, dunque coloro che confessano sono, per definizione, colpevoli).
  • Wellington si trova in Nuova Zelanda, pertanto in Nuova Zelanda c'è Wellington.
  • L'oppio causa sonno poiché ha qualità soporifere.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]