Petinomys fuscocapillus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scoiattolo volante di Travancore[1]
Immagine di Petinomys fuscocapillus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Rodentia
Sottordine Sciuromorpha
Famiglia Sciuridae
Sottofamiglia Sciurinae
Tribù Pteromyini
Sottotribù Glaucomyina
Genere Petinomys
Specie P. fuscocapillus
Nomenclatura binomiale
Petinomys fuscocapillus
(Jerdon, 1847)
Sinonimi
Petinomys fuscocapillus
(Kelaart, 1850)
Sciuropetrus layardi
Kelaart, 1850
Sciuropterus fuscocapillus
Jerdon, 1847

Lo scoiattolo volante di Travancore (Petinomys fuscocapillus Jerdon, 1847) è uno scoiattolo volante originario dell'Asia meridionale. Fino a non molto tempo fa era considerato estinto, ma venne riscoperto nel 1989, dopo circa cento anni dall'ultimo avvistamento.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lo scoiattolo volante di Travancore misura circa 60 cm di lunghezza, metà dei quali costituiti dalla coda. La colorazione del dorso è castano-rossiccia, mentre quella del ventre è molto chiara.

Nell'aspetto generale ricorda gli altri scoiattoli volanti del Sud-est asiatico, ma si differenzia da essi per alcuni aspetti del cranio. Ha la testa larga e schiacciata, con un muso corto. La coda è appiattita come una piuma, dal momento che i peli posti ai lati sono rivolti verso l'esterno. I peli al di sotto di essa sono più corti e aderenti all'asse, ma quelli della parte superiore non sono né corti né aderenti all'asse, bensì molto folti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Lo scoiattolo volante di Travancore vive solamente nella regione dei Ghati occidentali (India meridionale) e nello Sri Lanka, nelle foreste pluviali tra i 500 e i 2000 m di quota. È molto diffuso in entrambi i Paesi. In India, è presente in molte località del Kerala e del Tamil Nadu, mentre nello Sri Lanka la sua presenza è stata riscontrata nelle province Centrale, Centro-Settentrionale, di Sabaragamuwa, Meridionale e di Uva.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Lo scoiattolo volante di Travancore, arboricolo, notturno e solitario, vive nelle foreste sempreverdi, decidue e di montagna. Occupa la volta della foresta (15-20 m di altezza) e si rifugia nelle cavità degli alberi. È in grado di sopravvivere anche in habitat leggermente modificati dall'uomo e va alla ricerca di cibo nelle piantagioni vicine alla foresta.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Seppure venga cacciato a scopo alimentare su piccola scala, il principale fattore di minaccia per lo scoiattolo volante di Travancore è la deforestazione. La IUCN lo classifica tra le specie prossime alla minaccia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Petinomys fuscocapillus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Rajamani, N., Molur, S. & Nameer, P.O. 2008, Petinomys fuscocapillus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi