Peter Schuster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Peter Schuster (Vienna, 7 marzo 1941) è un chimico teorico austriaco, noto per avere sviluppato, insieme con Manfred Eigen, il modello delle quasispecie.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I suoi studi principali hanno dato un grande contributo alla conoscenza della struttura dei virus e della loro replicazione, oltre che alla conoscenza teorica dell'origine della vita. Si è interessato anche allo studio del legame idrogeno, alla cinetica dello ione idronio in soluzione acquosa, alla dinamica nonlineare di sistemi complessi e a ricerche biochimiche. È docente emerito di chimica teorica alla Universität Wien e dal 2006 al 2009 presidente della Österreichische Akademie der Wissenschaften.[1] Attualmente insegna chimica teorica all'Università di Vienna ed è direttore fondatore dell'Istituto di Biotecnologia Molecolare di Jena.

Vita accademica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea nel 1959 alla Universität Wien in chimica-fisica, nel 1967 con sub auspiciis praesidentis Dr. phil. dal 1968 al 1969 fu Post-Doc-Assistent al Max-Planck-Institut für biophysikalische Chemie di Göttingen, collaboratore del premio Noble Prof. Manfred Eigen, con il quale sviluppò la teoria delle quasispecie.

Nel 1971 riceve l'abilitazione all'insegnamento presso la Universität Wien nell'ambito della chimica teorica e nel 1973 diventa professore ordinario presso la stessa università. Dallo stesso anno è presidente dell'Instituts für Theoretische Chemie e dal 2004 diventa il decano della neonata facoltà di chimica.

Dal 1984 è associato e dal 1992 membro, per la classe matematica-scienze naturali, della Österreichische Akademie der Wissenschaften.

È Obmann del Kuratoriums della Akademie-Instituts für Biophysik del centro ricerca Röntgen. Dal 2000 al 2003 è vicepresidente della Österreichischen Akademie der Wissenschaften, dal 2006 presidente.

Dal 1992 al 1995 fu presso al Universität Wien, direttore dell'Instituts für Molekulare Biotechnologie (oggi Leibniz-Institut für Altersforschung – Fritz-Lipmann-Institut) di Jena. È socio esterno della facoltà di biologia-farmaceutica della Friedrich-Schiller-Universität Jena e del Santa Fe Institute negli USA.

È membro di diverse associazioni scientifiche; dal 2009 della National Academy of Sciences.

Peter Schuster è autore di nove trattati e di circa 300 pubblicazioni scientifiche.

Nell'autunno 2012 Schuster entra nel senato accademico della Technische Universität Wien per il periodo 2013-2018.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per le scienze e per le arti - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per le scienze e per le arti
— 1992

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Peter Schuster Präsident der Österreichischen Akademie der Wissenschaften von 2006 bis 2009

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 108485557 LCCN: n79018770