Peter Eötvös

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Peter Eötvös

Peter Eötvös (ˈpɛtɛr.ˈøtvøʃ) (Odorheiu Secuiesc, 2 gennaio 1944) è un compositore e direttore d'orchestra ungherese.

Ha studiato composizione a Budapest e a Colonia e dal 1962, compone musiche da film in Ungheria. Eötvös suonava regolarmente con l'Ensemble Stockhausen tra il 1968 e il 1976. Dal 1979 al 1991, è stato direttore musicale e direttore del Ensemble InterContemporain (EIC) e dal 1985 al 1988, è stato direttore ospite principale con la BBC Symphony Orchestra. Dal 2003 fino ad oggi è direttore ospite principale della Göteborg Symphony Orchestra.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • Love and Other Demons, opera (2008, premiere al Glyndebourne Festival)
  • Lady Sarashina, opera (2004)
  • Angels in America, opera (2002–2004)
  • As I Crossed a Bridge of Dreams, opera (1998–99)
  • Atlantis, for Orchestra (1995)
  • Le Balcon, opera (2001/02)
  • Der Blick, elettronica (1997)
  • Drei Madrigalkomödien, per 12 voci:
  • "Insetti galanti" (1970–90)
  • "Hochzeitsmadrigal" (1963–76)
  • "Moro Lasso" (1963–72)
  • CAP-KO, concerto per pianoforte, tastiere e orchestra (2005)
  • Chinese Opera, per Orchestra (1986)
  • Cricketmusic, elettronica (1970)
  • Elektrochronik, elettronica (1974)
  • Endless Eight I., per ensemble (1981)
  • Endless Eight II. — Apeiron musikon, per ensemble (1988–89)
  • Erdenklavier-Himmelklavier, per pianoforte (2003)
  • Harakiri, opera (1973)
  • IMA, per coro e orchestra (2002)
  • Intervalles-Interieurs, ensemble e elettronica (1981)
  • Jet Stream, concerto per tromba (2002)
  • Korrespondenz, per quartetto d'archi (1992)
  • Mese (Märchen /Tale/Conte), elettronica (1968)
  • Paris–Dakar, per ensemble (2000)
  • Pierre-Idyll, per orchestra da camera (1985) nel Festspielhaus di Baden-Baden diretto da Pierre Boulez
  • Psalm 151, per strumenti a percussione (1993)
  • Psy, per ensemble (1996)
  • Psychokosmos, concerto per cimbalom (1993)
  • Radames, opera da camera (1975/97)
  • Replica, concerto per viola e orchestra (1998) (Commissione della Filarmonica della Scala)
  • Shadows (1996)
  • Snatches of a conversation, per ensemble (2001)
  • Steine, per ensemble (1985–90)
  • Three sisters, opera (1996–97)
  • Thunder, per timpani (1993)
  • Triangel, per percussionisti e ensemble (1993)
  • Two monologues, per baritono e orchestra (1998)
  • Two poems to Polly, per violoncello (1998)
  • Windsequenzen, per ensemble (1975/1987)
  • zeroPoints, per orchestra (1999)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42025155 LCCN: n84181304