Petecchia (medicina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Petecchie e porpora sulla parte bassa dell'arto inferiore, causate da vasculite indotta da farmaco.

La petecchia è una macchia cutanea di piccole dimensioni, di forma irregolarmente circolare e di colore rosso vivo, determinata da emorragie circoscritte, visibili per trasparenza sotto l'epidermide. Con il passare del tempo le petecchie cambiano colore, diventando dapprima giallo-verdastre e poi giallo-brune per le modificazioni chimiche subite dall'emoglobina, e scompaiono in 7-8 giorni. La comparsa di numerose petecchie disseminate sulla superficie corporea viene definita porpora e costituisce la manifestazione caratteristica di diverse malattie del sangue, e di alterazioni dei vasi capillari.[1][2]In particolari stati patologici possono apparire nella sclera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sacchetti, p. 178.
  2. ^ Kuma, Abbas, Fausto, Mitchell, p. 86.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Sacchetti, Metodologia diagnostica: semeiotica medica e diagnosi differenziale, 2ª ed., Piccin, 1991, ISBN 9788829908783.
  • (EN) Vinay Kuma, Abul K. Abbas, Nelson Fausto, Richard Mitchell, Robbins Basic Pathology, 8th ed, Saunders Elsevier, 2007, ISBN 978-1-4160-2973-1.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina