Pete Rugolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pete Rugolo
Pete Rugolo, New York, circa 1947.Foto William P. Gottlieb
Pete Rugolo, New York, circa 1947.
Foto William P. Gottlieb
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Progressive jazz[1]
Third stream[1]
Swing[1]
Periodo di attività 1945-1962
Album pubblicati 8
Studio 6
Raccolte 2

Pete Rugolo, vero nome Pietro Rugolo (San Piero Patti, 25 dicembre 1915Sherman Oaks, 16 ottobre 2011[2]), è stato un compositore, arrangiatore di musica jazz italiano naturalizzato statunitense.

La vita[modifica | modifica sorgente]

Nato in Italia, in provincia di Messina, a San Piero Patti nel 1915, a cinque anni si trasferì insieme alla sua famiglia a Santa Rosa in California dove il padre aprì una piccola bottega di calzolaio. Nonostante le ristrettezze economiche il piccolo Pete poté assecondare la sua passione per la musica. Con l'aiuto del padre comprò un pianoforte e con esso iniziò la sua carriera proseguendo in seguito gli studi a San Francisco.

Studiò composizione a Oakland nel Mills College sotto la guida del celebre Darius Milhaud. Dopo il diploma fu ingaggiato come arrangiatore e compositore dal bandleader Johnny Richards mentre, durante la seconda guerra mondiale, fece parte di una piccola band dell'esercito.

Dopo la guerra entrò a far parte della famosa jazz-band di Stan Kenton dove fu compositore di numerosi brani che fecero la storia del jazz di quegli anni.[3]

Rugolo continuò la sua collaborazione con Kenton durante tutti gli anni cinquanta, nello stesso periodo fu anche arrangiatore di molti cantanti come June Christy, Peggy Lee e i Four Freshmen. Ha scritto arrangiamenti anche per Billy Eckstine (incidendo con lui pure un LP alla fine degli anni Cinquanta), Frank Sinatra e la famosa cantante italotedesca Caterina Valente.[3][4]

È scomparso nel 2011 all'età di 95 anni[5]

Cinema e televisione[modifica | modifica sorgente]

Negli anni sessanta e anni settanta Pete Rugolo contribuì fortemente alla creazione di numerosi show televisivi come Leave It to Beaver, Thriller, Il fuggiasco, The Challengers e Family. Rugolo compose la colonna sonora del film Then the fireworks (1997).[6]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

  • 1956 - Music For Hi-Fi Bugs (EmArcy)
  • 1957 - New Sounds (Harmony)
  • 1958 - Percussion at Work (Mercury Records)
  • 1958 - The Song Is June! (Capitol Records)
  • 1960 - Jack the Ripper (RCA Victor)
  • 1962 - In Study Stereo (Mercury, Super Stereo Sound)

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

  • 2000 - The Fugitive - Original Television Series Soundtrack Music (Silva Screen)
  • 2002 - Thriller/Richard Diamond (Original Jazz Scores From 2 Classic TV Series) (Fresh Sound Records)

Filmografia (parziale)[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Pete Rugolo in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Pete Rugolo su Discogs
  3. ^ a b http://www.jazzitalia.net/articoli/peterugolo.asp.
  4. ^ http://www.jazzprofessional.com/interviews/Pete%20Rugulo.htm.
  5. ^ Composer Pete Rugolo dies at 95 Variety.com
  6. ^ Pete Rugolo - IMDb

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 100921002 LCCN: n91087642