Pete Dexter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Peter "Pete" Dexter (Pontiac, 1943) è uno scrittore, giornalista e sceneggiatore statunitense, vincitore del National Book Award per la narrativa nel 1988 grazie al suo romanzo Il cuore nero di Paris Trout.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato editorialista del Philadelphia Daily News[1], del Sacramento Bee[2] e del Seattle Post-Intelligencer[3]. In precedenza aveva lavorato per l'attuale The Palm Beach Post di West Palm Beach in Florida, ma aveva smesso nel 1972 perché il proprietario del quotidiano aveva costretto tutti gli editorialisti ad appoggiare pubblicamente Richard Nixon contro George McGovern alle elezioni presidenziali.[4]

Ha iniziato a scrivere narrativa nel 1981, dopo un grave fatto che ha cambiato la sua vita: 30 cittadini di Filadelfia, ubriachi e inferociti per un suo articolo lo sottoposero ad un durissimo pestaggio servendosi anche da mazze da baseball. I traumi subiti, sommati a quelli già sofferti in passato per incidenti stradali e a causa del suo passato di pugile dilettante, resero Dexter parzialmente disabile e lo costrinsero a sottoporsi per anni ad interventi chirurgici. [senza fonte]

Dexter vive e scrive su un'isola nella zona del Puget Sound nello stato di Washington.

Paper Trails, pubblicata nel 2007, è una raccolta degli articoli di fondo che ha scritto per il Philadelphia Daily News e The Sacramento Bee dagli anni settanta agli anni novanta.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

No fiction[modifica | modifica sorgente]

  • Paper Trails (2007)

Sceneggiature[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NPR Weekend Edition: "Pete Dexter, Writing 'True Stories'", 10 febbraio 2007 [1]
  2. ^ Harper Collins [2]
  3. ^ Seattle Post-Intelligencer, seattlepi.com,P-I Writers in Residence for 2007 [3]
  4. ^ The Palm Beach Post, Nov. 22, 2003, page 1J, "The Return of the No-Nonsense Writer"
  5. ^ a b c d e f g Catalogo SBN. URL consultato il 26-09-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 110920531 LCCN: n83164416